mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeLeggi e normativeLibro bianco: le richieste dell’UETR all’Europa

Libro bianco: le richieste dell’UETR all’Europa

L'Uetr (Unione europea trasportatori) ha presentato alla Commissione europea le proprie considerazioni sul Libro bianco dei trasporti che si sta elaborando a Bruxelles.

Secondo l'associazione, “la prossima politica comunitaria dei trasporti dovrà garantire un'infrastruttura stradale pienamente efficiente e integrata e una catena logistica maggiormente sicura, che tuteli il settore senza ritenerlo sempre e soltanto responsabile”.

“Una politica complessiva di distribuzione delle merci dovrà essere tradotta in specifiche, chiare ed efficaci misure di logistica urbana. Per quanto riguarda l'internazionalizzazione dei costi esterni, il principio del chi-inquina-paga non è in discussione, ma non è ammissibile che il conto finale delle emissioni di Co2 venga presentato solamente agli autotrasportatori”.

“L'Unione europea dovrà continuare a stanziare risorse finanziarie a sostegno delle imprese: la visione di un trasporto stradale basato sull'autofinanziamento è inaccettabile. L'Uetr non si oppone alla liberalizzazione e apertura dei mercati, ma ciò deve avvenire eliminando i rischi di dumping sociale, per garantire una concorrenza realmente leale”.

Per quanto riguarda le nuove tecnologie, “la distribuzione sostenibile delle merci non deve alterare la determinazione dei prezzi. L'istituzione di un Osservatorio europeo sui costi di trasporto per poterne monitorare l'evoluzione, la messa in atto di esenzioni fiscali a favore delle imprese di trasporto stradale, un meccanismo realmente efficiente di pagamento a 30 giorni, il gasolio professionale, l'accesso al credito da parte delle imprese rappresentano misure indispensabili per poter raggiungere l'obiettivo di un futuro sostenibile del trasporto e dei trasportatori”.

“Chiediamo all'Unione – afferma il presidente dell'Uetr Francesco Del Boca – una politica che rifletta validamente il ruolo centrale dell'autotrasporto e che consenta il miglioramento della qualità del servizio senza uccidere le aziende”.

Da Tuttotrasporti

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X