mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeVeicoliLa spinta verso la mobilità elettrica da parte dei grandi costruttori

La spinta verso la mobilità elettrica da parte dei grandi costruttori

La partnership tra il Gruppo Volkswagen e Ford prevede un incremento dei volumi di veicoli realizzati sulla piattaforma elettrica MEB

L’accordo è stato sottoscritto nell’ambito dell’alleanza strategica tra il Gruppo Volkswagen e Ford, che abbraccia mobilità elettrica, veicoli commerciali e guida autonoma. In questo modo, Ford Motor Company e il Gruppo Volkswagen ampliano la loro partnership per la mobilità elettrica. Ford produrrà un ulteriore modello elettrico su base MEB destinato al mercato europeo. Raddoppieranno anche i volumi MEB previsti dal Costruttore: si arriverà a 1,2 milioni di unità in un arco temporale di sei anni.

Cosa è la piattaforma MEB?

Progettata come piattaforma aperta per la produzione di veicoli, la MEB (dal tedesco Modulare E-AntriebsBaukasten, letteralmente Piattaforma Modulare per veicoli Elettrici) consente alle Case automobilistiche di elettrificare la propria gamma modelli in modo rapido ed efficiente dal punto di vista economico.

Per Thomas Schmall, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen con responsabilità per la Tecnologia e CEO di Volkswagen Group Components: “La redditività e la velocità sono ora cruciali per la svolta definitiva della mobilità elettrica in Europa. Stiamo affrontando entrambi gli aspetti insieme a Ford. L’accordo di oggi accelererà ulteriormente l’elettrificazione delle due Aziende. Questa è anche la prova dei punti di forza della MEB, che fornisce una combinazione unica di alta tecnologia, costi competitivi e rapidità nella realizzazione dei progetti. Ecco perché è la soluzione ideale per le aziende che intendono velocizzare la propria elettrificazione”.

Come funziona la partnership tra il Gruppo Volkswagen e Ford

Il primo modello Ford su base MEB sarà un crossover 100% elettrico, prodotto nel Ford Electrification Center di Colonia a partire dal 2023, che fornirà ulteriore impulso alla strategia per l’e-mobility della Casa automobilistica. Inizialmente Ford aveva pianificato un unico modello su base MEB e un volume totale di circa 600.000 unità. Sul secondo modello previsto l’azienda non ha ancora reso noti dettagli.

Per Stuart Rowley, Presidente di Ford of Europe: “L’alleanza strategica con il Gruppo Volkswagen è un elemento importante del nostro impegno nell’offrire una gamma di veicoli 100% elettrici inconfondibilmente Ford e pensati per soddisfare le esigenze di mobilità di un’Europa moderna, in prima linea nel contrastare il cambiamento climatico”.

Il Gruppo Volkswagen vuole diventare fornitore di piattaforme per veicoli elettrici

L’ampliamento della collaborazione con Ford avvicinerà il Gruppo Volkswagen all’obiettivo di diventare un fornitore di piattaforme per veicoli elettrici. La piattaforma MEB, che può essere utilizzata da diversi Brand e Costruttori, costituisce già la base tecnologica per dieci modelli elettrici di cinque Marche. Impiegata per produrre circa 300.000 veicoli nel 2021, è una delle piattaforme di riferimento per l’elettrico a livello mondiale. La MEB consente un’elevata competitività, offrendo allo stesso tempo una notevole libertà per quanto riguarda il design e lo sviluppo dei modelli. Copre un’ampia gamma di segmenti e tipologie di veicoli, dalle auto compatte ai SUV, fino ai furgoni. Il più recente modello su base MEB è il Volkswagen ID. Buzz.

La piattaforma MEB ha anche una base di costo molto più competitiva rispetto ad altri veicoli elettrici, grazie alle economie di scala a livello globale. Viene prodotta da Volkswagen Group Components, principalmente negli stabilimenti tedeschi di Braunschweig, Kassel e Salzgitter. Il Gruppo Volkswagen mette la MEB e altre piattaforme del Gruppo a disposizione dei partner, con l’obiettivo di contribuire alla svolta della mobilità elettrica in tutto il mondo. La responsabilità per queste partnership è assegnata alla divisione “Platform Business”, recentemente istituita. Anche la futura piattaforma SSP del Gruppo sarà condivisa con i partner: un aspetto tenuto in considerazione fin dal principio del suo sviluppo.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X