martedì, 16 Aprile 2024
HomeZ3 - Terzo pianoPiù del 75% degli italiani è disposto a rinunciare all'auto aziendale

Più del 75% degli italiani è disposto a rinunciare all’auto aziendale

Secondo un’indagine di FREE NOW i lavoratori in Italia rinuncerebbero all’auto aziendale a favore di attività volte alla riduzione di emissioni nocive e alla promozione di alternative di mobilità più ecologiche

Una recente indagine di FREE NOW ha rilevato che il 70% dei dipendenti europei desidera che le proprie aziende promuovano alternative di mobilità sostenibile per ridurre rapidamente le emissioni. Allo stesso tempo, solo 1 intervistato su 5 dichiara che il proprio datore di lavoro è al momento interessato alle emissioni causate dalla mobilità dei propri dipendenti che si recano al lavoro o in viaggio per lavoro.

I lavoratori in Italia rinuncerebbero all’auto aziendale

Per migliorare la sostenibilità e l’efficienza del pendolarismo e dei viaggi di affari, la stragrande maggioranza, ovvero il 63% dei proprietari di auto aziendali, rinuncerebbe all’auto e la sostituirebbe con un budget di mobilità. La ricerca di FREE NOW rivela che gli italiani sono i più disposti a cedere le chiavi delle loro auto aziendali private (il dato sfiora infatti l’80% degli intervistati), mentre tedeschi e austriaci sono attualmente i più attaccati ai loro veicoli aziendali. Tuttavia, un totale di 3 intervistati su 4 apprezzerebbe se il proprio datore di lavoro finanziasse un’alternativa.

Un budget per la mobilità funziona come un programma di benefit per i dipendenti e consente di usufruire di un’indennità mensile per diverse modalità di trasporto (ad esempio, car sharing, eBike e monopattini), riducendo così in modo significativo le emissioni.
Attualmente FREE NOW offre il suo budget di mobilità per le aziende nel Regno Unito, in Spagna, Portogallo, Francia, Germania e lo introdurrà prossimamente anche in Italia, consentendo così alle aziende di offrire ai proprio dipendenti un ventaglio di opzioni di mobilità per gli spostamenti.

In generale, i benefit per la mobilità sono molto apprezzati dai dipendenti e si collocano tra i primi 3 benefit aziendali più desiderati dagli intervistati, insieme alle indennità per mensa o pasti e all’opzione home office. Rispetto alla possibilità di lavorare in smart working, il 59.8% degli italiani ha dichiarato che un budget per la mobilità li incoraggerebbe a recarsi in ufficio più spesso.

Il sondaggio

Kantar ha condotto un sondaggio rappresentativo per FREE NOW su 4.554 intervistati in Germania, Austria, Spagna, Italia, Irlanda, Polonia, Portogallo, Romania e Francia. Il sondaggio online è stato condotto dal 19 Aprile all’11 Maggio 2022.

Redazione
Redazionehttps://www.trasportale.it
Il canale di informazione e comunicazione multimediale del mondo del trasporto.
X