martedì, 7 Febbraio 2023
HomeLogisticaCeva inaugura la Città del Libro

Ceva inaugura la Città del Libro

CEVA Logistics, uno dei principali operatori logistici al mondo, presenta la Città del Libro, piattaforma logistica all’avanguardia, unica in Europa, dedicata al settore editoria. All’inaugurazione hanno partecipato numerosi esponenti di importanti aziende, sia Clienti che prospect, e autorità politiche. Il progetto ha richiesto l’impegno congiunto di manager ed esperti dell’Azienda, un investimento esterno di 65 milioni di Euro e 8 mesi di realizzazione.
La sede di Stradella, in provincia di Pavia, è stata scelta per ospitare il nuovo hub per la sua collocazione strategica, centrale rispetto ai traffici logistici nazionali che si articolano lungo l’asse Nord‐Sud ed Est‐Ovest. Nella Città del Libro ogni anno vengono movimentati oltre 90 milioni di libri, più della metà dei libri letti nel nostro Paese in un anno, di Clienti come RCS Libri, Messaggerie Libri e Pearson.
CEVA gestirà circa 400.000 di tonnellate di carta stampata e rilegata, equivalenti al carico di 3.000 Tir o di 100.000 pallet per un unico hub. Il nuovo magazzino impiegherà 200 addetti per distribuire prodotti editoriali in 4.000 punti di consegna in tutta Italia.
Il magazzino, realizzato in collaborazione con AKNO Business Parks, permette la realizzazione di ampliamenti in termini di superficie in tempi ridotti, passando dagli 80.000 metri quadrati iniziali a oltre 150.000: in questo modo CEVA è in grado di rispondere in modo rapido e dinamico all’evoluzione del mercato, affiancando gli editori nello sviluppo del proprio business.
La Città del Libro introduce un’innovazione radicale nell’assetto distributivo del settore editoria: la filiera logistica si accorcia grazie all’integrazione a monte delle attività inbound e di finissaggio, con una conseguente ottimizzazione dei flussi e una riduzione dei costi logistici connessi. La concentrazione di numerosi editori in un unico sito consente la creazione di economie di scala
estremamente vantaggiose per i Clienti, poiché la condivisione di aree, sistemi informativi, modalità di automazione e personale specializzato permette una riduzione dei costi totali. Attraverso la continua applicazione di procedure standardizzate i servizi logistici e le procedure di CEVA sono sottoposte al miglioramento continuo dei processi, offrendo costantemente un alto livello di servizio al Cliente.
Il magazzino di Stradella è all’avanguardia anche dal punto di vista della sostenibilità: sarà operativo entro l’anno un impianto fotovoltaico di oltre 35.000 moduli, corrispondente ad un’area di circa 6.500 metri quadrati, che permette di produrre ogni anno 3.780 MWh, pari al consumo di 2.000, unità abitative, con un risparmio di circa 1,6 milioni di kg di emissioni di CO2.
Marco Ausenda, Direttore Divisione Libri Trade di RCS Libri, ha commentato: “La centralizzazione dei flussi del settore editoria in un’unica piattaforma permette la semplificazione della nostra catena logistica, riducendone i costi, un vantaggio non solo per noi editori, ma anche per il consumatore finale: il libro viene consegnato al momento giusto, nelle migliori condizioni possibili e al minor costo.
Inoltre, condividiamo appieno con CEVA l’approccio eco‐compatibile e di riduzione degli sprechi chepermette di combinare un servizio logistico efficiente con la tutela dell’ambiente, contribuendo al miglioramento del livello di qualità della vita”.
Gianfranco Sgro, Presidente di CEVA per il Sud Europa, Medio Oriente e Africa, ha dichiarato: “La Città del Libro permette a CEVA di consolidare il proprio ruolo di leader nel settore dell’editoria italiana. Rappresenta inoltre una soluzione strategica ottimale a supporto degli editori per raggiungere i migliori risultati. La presenza di più aziende editoriali significative nello stesso sito consente infatti di rispondere al meglio agli andamenti e alle fluttuazioni del mercato finale; inoltre, grazie alle tecnologie impiegate, facilita ad esempio il ricorso alla multicanalità e consente una visibilità completa della supply chain.”

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X