giovedì, 20 Gennaio 2022

BRUXELLES DELINEA IL FUTURO SISTEMA DEI TRASPORTI

BRUXELLES – Accelerare i tempi di realizzazione delle reti transeuropee di trasporto, migliorare la mobilita' urbana nelle citta', spingere sull'acceleratore per una maggiore sicurezza stradale e per piu' diritti dei passeggeri: il vicepresidente della Commissione europea, con delega ai trasporti, Antonio Tajani, ha chiamato a raccolta per due giorni – oggi e domani – i principali esperti del settore per un confronto a tutto tondo che conduca a delineare il sistema dei trasporti del futuro.
''Alcuni fondamentali progetti di reti transeuropee (Ten) sono in ritardo, ma vogliamo andare avanti'', ha affermato Tajani, ricordando che tra qualche giorno uscira' il bando di gara per opere cantierabili per complessivi 500 milioni di euro. Insieme alle Ten, che il commissario europeo vede in prospettiva ampliate a sud e ed est verso i paesi vicini dell'Ue, Tajani, aprendo i lavori della conferenza, ha insistito anche sulla necessita' di sviluppare le autostrade del mare e sull'introduzione di sistemi di trasporti intelligenti. Il secolo che viviamo, ha osservato Tajani, potrebbe regalarci il quinto mezzo di trasporto, come quello via tubo, il sistema integrato monorotaia cosi' come il recupero di mezzi di trasporto andati in disuso come i dirigibili o i vecchi tram elettrici. Alcuni dei progetti piu' innovativi di ricerca, compreso il rivoluzionario tre ruote Piaggio Mp3 Hybrid, sono stati esposti nei locali che ospitano la conferenza nel palazzo Charlemagne.

Da ANSA

X