martedì, 7 Febbraio 2023
HomeLogisticaUPS:nuovi centri healthcare in Cina e Australia

UPS:nuovi centri healthcare in Cina e Australia

Le strutture di Hangzhou, Shanghai e Sydney ampliano di quasi 35.000 metri quadri lo spazio UPS dedicato al settore Healthcare nella regione Asia-Pacifico.

UPS (NYSE: UPS) ha annunciato oggi un'importante espansione del network globale di distribuzione per il settore healthcare nella regione Asia-Pacifico con l'apertura di tre nuove strutture all'avanguardia nelle città di Hangzhou e Shanghai (Cina) e Sydney (Australia). Questi nuovi centri portano a 36 il numero complessivo di strutture UPS dedicate al settore sanitario in tutto il mondo, per una superficie totale di oltre mezzo milione di metri quadrati. Essi rientrano nella strategia di UPS volta ad investire nel network globale healthcare per soddisfare le crescenti esigenze dei clienti del settore sanitario in tutto il mondo.

Le nuove strutture UPS, insieme a quella di Singapore aperta nel 2011, risponderanno alle esigenze di distribuzione dei produttori multinazionali e regionali del settore sanitario in tutta l’area Asia-Pacifico, determinate dalla globalizzazione e da un incremento dei consumi nel settore sanitario nei mercati emergenti. Le strutture occupano uno spazio distributivo conforme alle normative vigenti di circa 35.000 m2 e sono state realizzate appositamente per rispondere alle esigenze delle aziende operanti nei settori della farmaceutica, biotecnologia e delle apparecchiature medicali.

“L'Asia è il mercato in più rapida espansione per il settore Healthcare di UPS; stiamo registrando un costante aumento delle attività in questa area, in particolare in Cina, dove la crescente domanda di trattamenti per malattie acute e croniche richiede supply chain affidabili, flessibili, conformi alle normative e in grado di servire un mercato altamente dinamico” ha dichiarato Bill Hook, Vice President Global Strategy di UPS Healthcare Logistics. “L'Healthcare è un settore che riveste grande importanza per UPS e per questo intendiamo continuare ad investire in Asia ed in altre parti del mondo, rispondendo tempestivamente alle richieste del mercato, spesso anche anticipandole, in modo da sostenere le strategie di crescita dei nostri clienti in regioni chiave”.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X