giovedì, 18 Agosto 2022
HomeUltim'oraTrasportounito: "Il 22 viaggiate lo stesso"

Trasportounito: “Il 22 viaggiate lo stesso”

“Rendere obbligatoria (ancorché il decreto non sia ancora pubblicato sulla G.U.) un'estensione dei divieti di circolazione ai TIR con un ridicolo preavviso di tre giorni significa far pagare un prezzo altissimo alle imprese di autotrasporto in termini di mancata programmazione”. Il Presidente Nazionale di Trasportounito, Franco Pensiero, denuncia l’impossibilità di far rientrare per tempo, e cioè entro le ore 16 del 22 luglio prossimo, i mezzi e gli uomini che sono impegnati nel trasporto delle merci secondo un programma precedentemente definito.
Trasportounito quindi comunica agli autotrasportatori che nonostante il divieto il prossimo
venerdì 22 luglio i mezzi pesanti devono circolare.
In ogni caso chiarisce Pensiero “con queste 5 giornate aggiuntive di fermo dei veicoli industriali si sfiora la quota 90 giorni in un anno, con un peso insopportabile sui costi fissi di gestione delle imprese che, ad oggi, non dispongono di seri strumenti normativi di tutela economica”.
“Con questo modo di gestire la politica dell’autotrasporto – conclude Pensiero – nessuno potrà poi lamentarsi se la categoria deciderà di bloccare le attività”.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X