martedì, 28 Giugno 2022
HomeLogisticaTermozeta si affida ad Artoni

Termozeta si affida ad Artoni

Artoni, azienda leader nel settore dei Trasporti e della Logistica integrata, annuncia la collaborazione di successo con Termozeta, società leader nella produzione e commercializzazione di piccoli elettrodomestici, per quanto riguarda il full outsourcing delle attività di logistica e supply chain management.

Nata nel 1946, Termozeta oggi è sinonimo di eccellenza nel mercato dei piccoli elettrodomestici con prodotti innovativi, dallo stile distintivo, funzionali e rigorosamente dal design italiano.
La collaborazione con Artoni ha inizio nel 2006 quando per Termozeta, concentrata sulla qualità dei prodotti, era fondamentale potersi affidare a un partner unico per la gestione delle attività di logistica e distribuzione, puntando sul full outsourcing.

Presso la sede Artoni di Codogno (Lodi) oggi Termozeta dispone di circa 10 mila metri quadri dedicati (tra ricambi, vendita, laboratorio, movimentazione).
Qui il gruppo gestisce per Termozeta i processi di logistica e distribuzione, garantendo totale tracciabilità delle merci e integrazione dei sistemi.
Artoni organizza diversi processi per conto del cliente, compreso un magazzino automatico per la movimentazione dei materiali di classe A ad alta rotazione; le merci provenienti dall’estero giungono alla sede di Codogno, che ospita anche un’area doganale.

Ogni giorno arrivano nel sito logistico circa due container di prodotti Termozeta. I pallet stoccati per la vendita sono circa 6/7.000 oltre a ulteriori 1.000 pallet di altro genere. In totale, ogni anno, Artoni gestisce per conto di Termozeta circa 7.000 spedizioni di ricambi.

Il materiale, una volta scaricato dai mezzi, è soggetto al controllo delle quantità e della qualità dell’imballaggio; viene quindi immagazzinato presso la struttura di Artoni e reso disponibile per la vendita. Lo scambio di informazioni sullo stato dei prodotti finiti viene comunicato  al cliente in modo automatico attraverso un sistema di EDI (Electronic Data Interchange). A cura dell’outsourcer è anche la lavorazione dei prodotti, quando richiesta da Termozeta (per esempio l’assemblaggio di espositori per i negozi).

“Termozeta, che si pregia di essere un’azienda all’avanguardia nel suo settore, compete sul mercato con grandi player”, commenta Francesco Varisco, Direttore Generale Termozeta. Anche attraverso forme allargate di servizio garantite da Artoni, dalla consegna del prodotto integro alla risposta puntuale al cliente, riusciamo a essere protagonisti di rilievo nel mercato dei piccoli elettrodomestici. Scegliere Artoni ha significato, per Termozeta, potersi concentrare ancora di più sul proprio core business”.  

“La scelta di affidare ad Artoni tutte le operazioni di logistica in full outsourcing ha, infatti, permesso al cliente di focalizzare le proprie risorse su attività a reale valore aggiunto per il proprio business, quali la progettazione e promozione dei prodotti” commenta Luca Lesignoli, Direttore Business & Market Development di Artoni “Garantiamo a Termozeta efficienza a 360 gradi, grazie all’impiego sinergico delle nostre migliori risorse, delle tecnologie più innovative e di processi standardizzati”.

Puntualità, controllo nel servizio, efficacia nella relazione con la distribuzione, totale tracciabilità delle merci, integrazione dei sistemi: tutto avviene nel magazzino di Codogno.
Per quanto riguarda il processo di uscita delle merci, Artoni si occupa del prelievo e della spedizione dell’ordine cliente con un tracking completo. Tutta la gestione del trasporto è costantemente monitorata: il sistema informativo fornisce dati in merito al posizionamento dei prodotti sulle piattaforme, allo stato di consegna, all’affidamento della merce al trasportatore e alla programmazione della consegna.

Presso il polo logistico, Termozeta ha l’ufficio Controllo Qualità e Assistenza Tecnica. In quest’area lavora un professionista Termozeta e vengono svolte le attività di gestione dei resi (sia commerciali che del consumatore finale), l’handling dei ricambi, le operazioni di riparazione (eseguite in loco o da smistare ai centri assistenza), la sostituzione delle scatole ai prodotti resi, la preparazione di nuovi imballi (anche palbox).  Il flusso di uscita quotidiano delle merci, variabile a seconda dei periodi dell’anno e  soggetto a picchi di domanda, si attesta mediamente sulle 80 consegne al giorno, che variano dall’intero camion al singolo collo.

L’uscita avviene sia in forma diretta (circa un camion al giorno) che in forma di collettame (circa due casse mobili al giorno). Il livello di integrazione della supply chain tra Termozeta e Artoni è stata ulteriormente migliorata grazie all’integrazione della piattaforma tecnologica SAP dell’outsourcer con la piattaforma di Termozeta. Nel corso dell’anno è stato elaborato un progetto per affinare ulteriormente le funzionalità di gestione dell’EDI.

Il full outsourcing ha condotto a una serie di benefici nella distribuzione, grazie anche alla completezza della rete Artoni, la quale, come spiega il Direttore Generale di Termozeta, Francesco Varisco: “Possiede una visione globale di quanto succede grazie al sistema di tracking. Un unico attore, dunque, integrato nei servizi, che garantisce il controllo su ogni passaggio”.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X