lunedì, 24 Gennaio 2022

Sospesa liberalizzazione cabotaggio terrestre

L’Unione europea si è pronunciata sulla questione della liberalizzazione del cabotaggio stradale decidendone la sospensione. La liberalizzazione del cabotaggio è stata contrastata da molti Paesi membri e da molte Associazioni europee dei trasportatori, prima fra tutte ANITA che ha trovato alleanze, non solo in seno al settore, ma anche con la Federazione europea dei sindacati del trasporto. Un grande risultato, dunque, che è frutto di argomentazioni di natura fiscale, sociale e salariale espresse a varie riprese. 
“È chiaro che il ruolo del cabotaggio deve evolvere nel lungo termine, ma va fatto in maniera corretta e consultando tutte le parti interessate – ha dichiarato il portavoce della Commissione europea trasporti ed ha aggiunto – nel breve periodo, sarà possibile aumentare il controllo delle norme, inclusi gli aspetti sociali e far funzionare meglio il mercato per il bene di entrambe le parti, di chi lavora nel settore e soprattutto dell’economia europea che dipende in maniera vitale dall’efficienza dei servizi di trasporto. Questo sarà il punto chiave di ogni azione che s’intraprenderà nei prossimi mesi”.

Da ANITA

X