martedì, 28 Giugno 2022
HomeUltim'oraSale tensione tra vettori e committenti

Sale tensione tra vettori e committenti

Dopo la riunione del 4 maggio (la dodicesima per l'esattezza) del tavolo di confronto Governo, autotrasportatori-committenti riparte lo scontro sulle modalità con cui attuare la riforma del settore. A innescare le polemiche sono le proposte avanzate da Unatras in vista dell'incontro finale del tavolo previsto per la settimana prossima.
I rappresentanti della committenza (Confindustria e Confetra) hanno dichiarato di non poter accettare queste richieste che contraddicono il lavoro di mediazione portato avanti per quattro mesi dal Sottosegretario Giachino. Sotto accusa, in particolare, l'applicazione generalizzata del principio dei “costi minimi” a tutti i contratti di trasporto, verbali o scritti, spot o di durata.
Dal canto suo Unatras, oltre a chiedere che le proprie proposte siano accettate, stimola il Governo a prendere una posizione netta sulla materia non escludendo di far ripartire lo stato di agitazione della categoria.

Da Tuttotrasporti

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X