sabato, 3 Dicembre 2022
HomeLeggi e normativeQuando l'auto diventa autocarro

Quando l’auto diventa autocarro

E’ possibile trasformare la propria autovettura in un autocarro?
La domanda potrebbe apparire a prima vista bizzarra ed invece è un dubbio ed una richiesta che molte persone pongono a carrozzieri ed agenzie assicuratrici. Il motivo? Molto semplice. Far risultare come “autocarro” un automezzo permette di usufruire di maggiori agevolazioni fiscali al momento della denuncia dei redditi; altri risparmi provengono poi dall’assicurazione per l’autocarro (è possibile vagliare alcuni vantaggiosi preventivi per l’autocarro qui), che mediamente ha un costo minore dalla classica RC Auto, specie se al richiedente sono intestati più veicoli. Tuttavia va detto che il passaggio da automobile ad autocarro non è solo una questione di nomenclatura. A livello di legge sono definiti requisiti e procedure da seguire per questo tipo di passaggio.
La trasformazione di un’automobile in un autocarro deve essere effettuata da carrozzerie specializzate che alla fine dei lavori devono produrre un documento in cui si certifica che le modifiche introdotte a livello di carrozzeria e di motore sono in linea con i dettami della casa costruttrice. Una volta ultimati i lavori ci sono degli steps burocratici da eseguire presso la Motorizzazione Civile; qui va compilato il modulo di richiesta TT 219 da consegnare unitamente a due versamenti dell’importo totale di 55 euro circa ed una copia del libretto di circolazione.
Se la richiesta di modifica viene accettata dall’ufficio tecnico della Motorizzazione Civile verrà aggiornato il libretto di circolazione del veicolo che da quel momento in poi può considerarsi un autocarro a tutti gli effetti. Va ricordato che questo tipo di mezzi devono essere adibiti al trasporto di cose e non di persone se non limitatamente al personale autorizzato al montaggio e scarico delle merci. In pratica, una volta effettuato il passaggio non si può pensare di continuare ad utilizzare il mezzo come un’autovettura pena il rischio di incorrere in pesanti sanzioni (si arriva ad un massimo 1500 euro di multa) per la violazione dell’art 82 del Codice della Strada.

X