domenica, 14 Aprile 2024
HomeEventiNapoli capitale del GNL per il Mediterraneo

Napoli capitale del GNL per il Mediterraneo

L’uso del GNL nei trasporti pesanti stradali si sta diffondendo rapidamente in Europa e nel Centro Nord d’Italia. Nel nostro Paese in meno di tre anni sono state realizzate già 10 stazioni di servizio, altre 5/6 sono in costruzione, una altra decina è prevista entro il 2018. I tempi per le autorizzazioni e la costruzione si sono ridotti da due anni a sei mesi. Le stazioni di servizio di GNL più a Sud del Paese si trovano a Corridonia, in Provincia di Macerata, nelle Marche, e a Pontedera, in Toscana.

ll rifornimento di GNL alle stazioni di servizio avviene per lo più con autobotti che arrivano dal deposito del rigassificatore di Marsiglia o dai depositi dell’Europa del Nord. Una di queste autobotti, che fa servizio per la società Ham Italia, dotata anche di un sistema di erogazione che permette di rifornire direttamente i camion, sarà parcheggiata nell’area esterna del Palazzo dei Congressi della Mostra d’Oltremare il 10 e 11 maggio nell’ambito della Seconda ExpoGNL.

I camion a GNL in circolazione in Italia sono alcune centinaia, soprattutto full GNL. E’ previsto che entrino in servizio nei prossimi anni circa 500 nuovi camion (full e dual fuel) ogni 12 mesi. Alla Mostra d’Oltremare sarà presente un camion Stralis full GNL da 400 CV dell’Iveco, società leader del settore, con doppio serbatoio e autonomia di 1500 chilometri. Sarà possibile effettuare dei viaggi di prova, con l’altro camion presente, modificato in dual fuel dalla società italiana Ecomotive Solutions.

I test drive permettono di verificare direttamente, in cabina di guida, l’assenza di vibrazioni e il ridottissimo rumore della motorizzazione a gas. Da ricordare che l’uso del metano liquido abbatte drasticamente le emissioni di zolfo, di polveri sottili, di ossidi di azoto e riduce del 20% circa la produzione di CO2. Nessun camion full GNL o dual fuel ha mai circolato nelle strade del Sud d’Italia, e il loro arrivo a Napoli costituisce una novità assoluta e di grande interesse per le numerose grandi e piccole flotte di trasporto del Mezzogiorno e per i grandi interporti, in particolare i campani Nola e Marcianise-Maddaloni.

Nello spazio interno dedicato agli stand degli espositori e degli sponsor, completa l’esposizione dei mezzi di trasporto pesante un serbatoio criogenico della società HVM, che permette di mantenere il metano liquido alla temperatura di meno 161 gradi centigradi. Negli stand delle società Edison, Liquigas, BRN Bernardini, DNV – GL, OLT, Polargas, Boldrin Group, Cotrako, 4CORE – Gainn, Fores Engineering, Liquimet, MES, SAFE, SNAM, Strategie, Tecnogas, Wartsila sono presentati progetti e prodotti rappresentativi dell’intera filiera degli usi diretti del GNL, sia per il settore dei trasporti terrestri sia per quello del trasporto marittimo.

Informazioni e approfondimenti, che potranno essere forniti anche dagli esperti delle associazioni Assogasliquidi e NGV Italy, riguarderanno pure l’utilizzo del GNL per la produzione di energia presso le industrie isolate, lontane dai gasdotti, o che hanno particolari esigenze e sensibilità ambientale, come è il caso delle acque minerali o della carta di qualità.

Nell’ambito della ExpoGNL si svolgeranno alcuni seminari specialistici dedicati ad aspetti innovativi e di mercato, con protagoniste le stesse imprese e alcune testate specializzate del settore energetico.

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X