domenica, 25 Settembre 2022
HomeVeicoliMercedes-Benz Sprinter: comfort più elevato e consumi ridotti

Mercedes-Benz Sprinter: comfort più elevato e consumi ridotti

La generazione di motori OM654, classificata come Euro VI-E o Euro 6d secondo la norma sulle emissioni, offre un comfort più elevato in termini di rumorosità e vibrazioni. Nello Sprinter, quindi, si viaggia immersi in un piacevole silenzio e le fastidiose vibrazioni sono state ridotte al minimo. Alloggiamento in alluminio e pistoni in acciaio, processo di combustione con camera di combustione a gradini, rivestimento delle superfici di scorrimento dei cilindri NANOSLIDE® per diminuire l’attrito all’interno del motore, ricircolo dinamico dei gas di scarico a vie multiple e post-trattamento dei gas di scarico in prossimità del motore: tutto questo consente livelli ridotti di consumi e basse emissioni. Essendo posizionato vicino al motore, il post-trattamento dei gas di scarico opera con una ridotta perdita di calore ed in condizioni di funzionamento vantaggiose.

A seconda della variante di trazione e carrozzeria scelta, il motore OM654 è disponibile per lo Sprinter in quattro livelli di potenza: 84 kW (114 CV), 110 kW (150 CV), 125 kW (170 CV) e 140 kW (190 CV).

Ma c’è un’altra novità: Mercedes-Benz coniuga il moderno propulsore da 2,0 litri con il cambio automatico 9G-TRONIC. L’innesto manuale è comunque ancora possibile grazie al cambio meccanico a 6 marce.

Le vendite dello Sprinter con motore OM654 usato avranno inizio in autunno.

Dal 2020 lo Sprinter è disponibile anche con trazione elettrica a batteria, l’eSpinter.

L’eSprinter è in grado di coprire l’intera gamma di applicazioni della logistica urbana, a zero emissioni locali. Grazie, tra l’altro, allo strumento di consulenza eCharging Planner, che fa parte dell’ecosistema eVan di Mercedes-Benz Vans, è per esempio possibile individuare quali aspetti i parchi veicoli devono tenere in considerazione quando decidono di passare a mezzi con trazione elettrica.

E la prossima generazione dell’eSprinter è già in fase di sviluppo. Grazie al concept modulare, costituito da un modulo anteriore per i componenti per l’alto voltaggio, un modulo nel sottoscocca per la batteria ad alto voltaggio ed un modulo posteriore con asse posteriore a trazione elettrica, la prossima generazione dell’eSprinter (che sarà prodotta dalla seconda metà del 2023) offrirà una libertà notevolmente maggiore in fase di sviluppo e configurazione delle varie strutture. La produzione della prossima generazione dell’eSprinter sarà inoltre carbon neutral: un altro passo avanti nell’attuazione del programma ‘Ambition2039’, la strategia aziendale sostenibile di Mercedes-Benz.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X