domenica, 16 Giugno 2024
HomeUltim'oraLa Rete europea MAN in aiuto dell’Ucraina

La Rete europea MAN in aiuto dell’Ucraina

Molte le iniziative di MAN Truck & Bus a sostegno dell’Ucraina per garantire la massima solidarietà e aiuto alle persone bisognose

Dove possibile, MAN Truck & Bus ha fornito veicoli alle organizzazioni umanitarie: un gran numero di camion, autobus e furgoni degli stabilimenti e dei dealer sono impegnati a trasportare forniture di soccorso nella zona della crisi e portare i rifugiati in salvo.

Le iniziative di MAN Truck & Bus a sostegno dell’Ucraina in Polonia

Dallo scoppio della guerra in Ucraina, la disponibilità ad aiutare la popolazione ucraina è particolarmente attiva nei siti e nelle strutture commerciali dei Paesi confinanti con l’Ucraina. Per esempio, in Polonia i dipendenti MAN si sono fatti carico del trasporto e dell’accoglienza dei colleghi ucraini e delle loro famiglie che erano riusciti a fuggire e hanno anche portato al confine alimenti e articoli per l’igiene di cui c’è urgente bisogno. In Polonia, MAN ha anche supportato i giornalisti nel loro lavoro dotandoli di un van TGE.

Le iniziative di MAN Truck & Bus a sostegno dell’Ucraina in Austria

Per gestire le numerose donazioni, i dipendenti MAN collaborano con organizzazioni partner. Per esempio, MAN Austria supporta i trasporti settimanali di aiuti dalla Slovacchia, con il primo trasporto hanno consegnato 10 mila confezioni di cibo, medicinali, sacchi a pelo e generatori di corrente.

Le iniziative di MAN Truck & Bus a sostegno dell’Ucraina in Francia

La disponibilità dei veicoli è un aspetto essenziale nell’impegno ad aiutare la popolazione ucraina. MAN Truck & Bus France ha fornito cinque camion alla Protezione Civile che coordina le attività di donazione in Francia, nonché semirimorchi di altre aziende partner. Ciò ha permesso di trasportare molte tonnellate di aiuti umanitari dalla Francia al confine polacco-ucraino.

Le iniziative di MAN Truck & Bus a sostegno dell’Ucraina in Germania

La cooperazione tra iniziativa privata, MAN e le organizzazioni partner è attiva anche in Germania. A Norimberga e Monaco, i volontari hanno smistato e imballato più di 1.800 pacchi donati su oltre 100 europallet. Così i primi due MAN con 34 pallet sono partiti per il Nord della Romania dove c’è un hub logistico gestito dalla “St John Ambulance” che, come partner di MAN, porta gli aiuti in Ucraina.

L’impianto di componentistica di Salzgitter, in Bassa Sassonia, ha fornito un van TGE per portare i soccorsi nell’area di confine. Inoltre, MAN ha messo a disposizione un TGX con semirimorchio all’associazione “Brucker help the Ukraine” di Fürstenfeldbruck, vicino a Monaco. Due dipendenti MAN si sono offerti volontari per portare il camion carico di aiuti umanitari a Lublino, in Polonia.

MAN Service Dortmund ha raccolto beni di prima necessità in collaborazione con l’associazione “Children need our help” e i dipendenti della filiale di Hagen, in Vestfalia, hanno portato molte tonnellate di beni di prima necessità a Cracovia consegnandoli al Caritas locale.

MAN ha anche sostenuto la campagna di raccolta fondi dell’azienda di trasporti Bode, che ha trasportato forniture di soccorso a Varsavia con 15 camion e raccolto circa 500 kit di pronto soccorso dalle officine tedesche del Sud.

“La disponibilità dei nostri colleghi è enorme – afferma Fabian Heidinger, che coordina i soccorsi in tutta MAN -. La volontà di garantire un supporto a chi soffre è totale e l’impegno di tutto il mondo MAN, così energico e determinato, ci rende orgogliosi. La situazione però continua a essere molto complessa, con richieste che arrivano continuamente. In MAN stiamo coordinando i nostri sforzi in modo da poter affrontare le nuove emergenze in modo mirato e risolverle nel più breve tempo possibile”.

Employee donation: una raccolta fondi da destinare a “UN Refugee Aid”

Oltre alle varie campagne di raccolta materiali, i dipendenti MAN stanno partecipano anche alla “employee donation” richiesta dalla direzione del Gruppo Volkswagen. Le donazioni sono destinate a “UN Refugee Aid”, partner nazionale dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati UNHCR, che sta lavorando a stretto contatto con le autorità in Ucraina e nei Paesi limitrofi per organizzare gli aiuti.

I dipendenti partecipanti hanno fatto confluire una percentuale dalle loro buste paga nella “Restcentkasse” per poter fornire un maggiore supporto in situazioni di emergenza.

Il denaro confluisce nella “donazione dei dipendenti” che è stata istituita a livello di gruppo Volkswagen. Un’operazione che in MAN è stata sponsorizzata dal Chief Human Resources Officer, Arne Puls, e dall’ex Chairwoman of the Group Works Council, Irmi Maucher.

Nel frattempo, il Gruppo Volkswagen ha già donato un milione di euro per conto di tutti i suoi marchi ai soccorsi di emergenza dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X