lunedì, 17 Gennaio 2022

Iveco: 100X100 off road

Terreni difficili. Impieghi gravosi. Cantieri e protezione civile. C’è un mondo variegato e complesso dietro una gamma di veicoli come quella destinata all’Off Road presentata da Iveco in grande spolvero sul terreno ideale di una cava di sabbia e ghiaia nella Bergamasca.
C’erano veramente tutti: dal piccolo Massif fino al Trakker 8×8 adatto agli impegni più gravosi, passando per le versioni Kipper dell’EcoDaily, dell’Eurocargo e dello Stralis. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche salienti che fanno di questi veicoli i compagni di lavoro ideali per quanti lavorano in un settore che da sempre è uno dei volani della nostra economia: l’edilizia.

Kipper mode

Prima di entrare nei dettagli dei modelli appositamente pensati per il mercato dell’Off Road prendiamo in considerazione quei modelli destinati ad un utilizzo misto e che per questa ragione devono coniugare alcune caratteristiche di robustezza e di potenza, necessarie  per l’impiego in cantiere, con quelle di duttilità ed economicità proprie di un impiego stradale: le versioni Kipper.

EcoDaily:

caratterizzato da bloccaggio differenziale posteriore, presa di forza al cambio, sospensione posteriore rinforzata con balestrini supplementari e riparo coppa motore.

Eurocargo:

caratterizzato da bloccaggio differenziale posteriore, riparo radiatore, filtro d’aria retro cabina, snorkel retro cabina, sospensioni rinforzate e interni a ridotta sporcabilità.

Stralis:

caratterizzato da bloccaggio differenziale posteriore, paraurti in lamiera, paraincastro posteriore tubolare con fanaleria rialzata e interni a  ridotta sporcabilità.

Heavy Duty Trucks

Vediamo ora nei dettagli i veri protagonisti della gamma Off Road di Iveco.

EcoDaily 4×4

Offre la migliore combinazione tra portata utile e prestazioni off road nella categoria dei mezzi da lavoro leggeri, e garantisce mobilità su ogni percorso, in ogni clima e con ogni condizione di fondo stradale.
Daily 4×4 è frutto di una rigorosa impostazione fuoristradistica:

    * derivazione truck del telaio (longheroni in acciaio speciale con sezione a C di 5 mm di spessore), che lo rendono idoneo a mission gravose con allestimenti particolari come spazzaneve e gru,
    * trasmissione a trazione integrale permanente con tre possibilità di blocco del differenziale (anteriore, posteriore, centrale),
    * 24 marce avanti e 4 retro complessive, con possibilità di inserire una prima riduzione sincronizzata (mezza marcia) a veicolo in movimento,
    * sospensioni paraboliche con ponte rigido.

Grazie al suo impianto progettuale, Daily 4×4 garantisce performance da vero fuoristrada:

    * angolo di attacco 51°,
    * angolo di rampa 31° per il passo corto e 27° per il passo lungo,
    * angolo di uscita (con barra posteriore sollevata) 42° passo corto e 36° passo lungo,
    * profondità di guado superabile fino a 700 mm.

Il veicolo può essere equipaggiato con 5 prese di forza per il funzionamento di attrezzature esterne attraverso pompe idrauliche o alberi cardanici.
L’architettura CAN-Bus con “expansion module” consente al sistema elettrico/elettronico del veicolo di interfacciarsi con gli attuatori dell’allestimento: tutti i collegamenti passano così attraverso una connessione standard.
Daily 4×4 si guida con Patente B (fino a 3.5 ton di massa totale a terra).

Eurocargo 4×4

Eurocargo è protagonista anche in fuoristrada: le versioni 4×4 consentono di affrontare i percorsi e le missioni più impegnative con un’agilità sorprendente per un mezzo con capacità di carico elevata.
Eurocargo 4×4 adotta soluzioni specifiche a protezione della struttura nei percorsi off road: l’altezza del telaio, il paraurti in lamiera, i gradini di accesso retrattili, una protezione specifica per il radiatore, il paraincastro posteriore ribaltabile e le griglie metalliche per la protezione dei fari (a richiesta) lo caratterizzano anche esteticamente rispetto alla versione 4×2.
Si tratta di un veicolo apprezzato non soltanto per le sue qualità di robustezza e affidabilità, ma anche per le ottime caratteristiche tecniche di superamento delle pendenze e degli ostacoli, di trazione e di maneggevolezza anche nelle condizioni più impegnative e per questa ragione può svolgere differenti missioni:

• attività di cantiere, sia infrastrutturali sia di edilizia civile,
• trasporto su strade non asfaltate,
• raccolta rifiuti e altre funzioni svolte dalle aziende municipalizzate,
• manutenzione di impianti e linee di zone impervie,
• protezione civile e soccorso.

Trakker

Il mercato dei veicoli cava-cantiere e costruzioni è estremamente complesso se si considerano tutte le possibili applicazioni: veicoli con 2, 3 o 4 assali a trazione integrale o parziale, una vasta gamma di potenze, autocarri e trattori, modelli leggeri e oversize, e varianti speciali per allestimenti particolari.
Trakker è una macchina progettata per soddisfare tutti i tipi di missione estrema fuori strada su ruote dalle 18 alle 72 tonnellate.
La vera innovazione di Trakker è la cabina sviluppata a partire dalle soluzioni adottate per il pesante stradale Stralis, risultato del lavoro svolto con grande determinazione in collaborazione con i concessionari e i clienti, che hanno partecipato alla progettazione. Trakker rappresenta dunque una combinazione perfetta di robustezza e affidabilità, con il comfort delle nuove cabine Stralis Active Day e Active Time.
La calandra con griglia di grande dimensione, disegnata coerentemente al “family feeling” della nuova gamma Stralis, rende agevole la personalizzazione grafica da parte del cliente. Il paraurti di acciaio in tre parti, una delle caratteristiche della nuova gamma Trakker studiate per conseguire bassi costi di esercizio, è verniciato di un grigio più scuro per intonarsi alle parti plastiche in tinta unita.
La gamma Trakker è più ampia che mai, sia con guida a sinistra che a destra, consentendo al cliente di personalizzare il veicolo per ogni specifica missione. La gamma comprende due tipi di motore (Cursor 8 e 13) e due modelli di cabina (AD e AT).
Gli autocarri rigidi Trakker sono disponibili nelle configurazioni 4×2, 4×4, 6×4, 6×6 e 8×8 con potenze da 310 a 500 Cv Euro 5.
I trattori Trakker sono disponibili nelle configurazioni 4×2, 4×4, 6×4 e 6×6 con potenze da 360 a 500 CV euro 5.
Trakker è stato progettato per facilitare le operazioni di allestimento attraverso un’ampia disponibilità di trasmissioni e prese di forza, oltre che connessioni elettriche disponibili sia all’interno della cabina che sul telaio e il modulo di espansione aperto CAN data bus.
Sia che venga utilizzato per operare nelle condizioni fuori strada più estreme che per missioni principalmente stradali con occasionali percorsi fuori strada, Trakker può essere attrezzato per ottimizzare il carico utile e il consumo di combustibile.
Quanto alle motorizzazioni, una caratteristica di Trakker è la gamma di motori Cursor, un punto di riferimento in termini di coppia, durata, manutenzione e costi d’esercizio: questi motori consumano – a seconda delle missioni – dal 2 al 5 per cento in meno rispetto alle già economiche versioni Euro 3.

X