sabato, 3 Dicembre 2022
HomeLogisticaInterporti:premesse per una logistica d’eccellenza

Interporti:premesse per una logistica d’eccellenza

Si è tenuta il 1 dicembre l’Assemblea Nazionale dell’Unione Interporti Riuniti in occasione della quale l’associazione ha voluto organizzare il suo appuntamento annuale per parlare di interporti alla presenza dei Presidenti di Federtrasporto, Assologistica, Assoporti, Assofer, del Senatore Angelo Maria Cicolani, dell’Onorevole Silvia Velo e del Sottosegretario Giachino.
Dal confronto è emersa un’omogeneità e una condivisione di intenti e strategie da parte delle più significative rappresentanze del panorama logistico nazionale che congiuntamente chiedono al Governo la rapida approvazione di un piano per la logistica equilibrato, che riconosca pari dignità a tutte le infrastrutture di trasporto funzionali all’intermodalità e circoscriva opportuni interventi finanziari sulla base di criteri che realmente saranno in grado di attivare processi di cambiamento.
Nella sua relazione di apertura, il Presidente della UIR ha individuato quattro segmenti che in via prioritaria necessitano di una programmazione strategica da parte delle autorità governative:
1. riorganizzazione dell’offerta logistica
2. trasformazione della domanda logistica
3. concentrazione delle piattaforme in piastre logistiche
4. riqualificazione degli insediamenti immobiliari per la logistica.
Il tutto coronato da una legge di riordino del sistema interportuale che adegui la 240/90 alle trasformazioni che nei vent’anni successivi hanno condizionato lo sviluppo degli interporti e la relativa operatività, molto più varia e complessa.
La presenza degli ospiti relatori è la conferma dell’importanza che l’Unione Interporti Riuniti attribuisce all’integrazione e a livelli alti di coordinamento e di sincronizzazione di tutti i processi e fra tutti gli attori coinvolti, in un processo di riorganizzazione logistica che si incastri con i nuovi scenari economico/produttivi, per i quali l’approccio di corridoio è sicuramente quello vincente.
Gli appelli sono stati accolti positivamente dal Sottosegretario Giachino che, pur riconoscendo le difficoltà di definire una politica di sviluppo dei trasporti condivisa attribuibili ad errate sedimentazioni storiche, si è reso disponibile ad ulteriori valutazioni che maggiormente sposino le necessità del Paese.

Da Unione Interporti Riuniti

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X