sabato, 3 Dicembre 2022
HomeLogisticaGEFCO punta su formazione per fronteggiare crisi

GEFCO punta su formazione per fronteggiare crisi

GEFCO, uno dei maggiori operatori internazionali nel settore logistica e trasporto, si è affidato a un piano di formazione finanziata, gestito dalla società Kis, come opportunità di crescita per i dipendenti e conseguentemente di sviluppo per l’azienda.

In un momento di congiuntura economica negativa, in cui le aziende spesso si trovano obbligate a tagliare la formazione per i dipendenti, GEFCO ha scelto di andare controcorrente e di utilizzare la formazione finanziata per potenziare e sviluppare le competenze tecniche e manageriali dei propri dipendenti; questo anche alla luce dell’accordo quadro mondiale sulla responsabilità sociale, sottoscritto da PSA e a cui anche GEFCO ha aderito, che considera la formazione uno strumento indispensabile di trasformazione e adattamento ai cambiamenti.

L’anno scorso l’azienda aveva promosso un questionario interno per valutare la componente di stress percepita sul posto di lavoro ed era emerso che i dipendenti desideravano dei percorsi di crescita più chiari e definiti. La risposta di GEFCO non si è fatta attendere e, grazie alla collaborazione con la società di formazione Kis, è stato implementato un piano di formazione ‘cucito’ sulle esigenze aziendali.

“Abbiamo deciso di affidarci alla formazione finanziata – spiega Loredana Corbino, Direttore Risorse Umane di GEFCO Italia – come vera e propria leva di crescita e sviluppo. Siamo convinti che in un momento di crisi come quello attuale, sia necessario puntare sulla valorizzazione delle competenze interne, sia in termini di aggiornamento che acquisizione di nuovo know-how”.

Kis, società leader nel settore della formazione, ha supportato la Direzione Risorse Umane di Gefco nella realizzazione di un progetto formativo completo e a 360 gradi in termini di materie affrontate, che non avesse come unica finalità quella di accrescere le competenze del personale GEFCO, ma che mettesse in gioco ruoli e identità professionali, relazioni organizzative, percezioni, atteggiamenti e sistemi culturali.

Come conseguenza, il piano formativo ha coinvolto sia impiegati che dirigenti e si è articolato per moduli intorno alle principali tematiche di riferimento: formazione di base (area linguistica e informatica), di carattere commerciale, inerente la gestione e i valori aziendali, di sviluppo delle competenze personali e delle tecniche di valutazione delle stesse e di carattere informativo sulla sicurezza sul lavoro. 

“Il nostro piano formativo – continua Loredana Corbino – ha visto la partecipazione di 111 dipendenti per un totale di 729 ore di formazione. La distribuzione per genere è stata quasi paritaria, con 63 uomini e 48 donne, e la fascia d’età più coinvolta è stata quella tra i 36 e 45 anni. Tutti i dirigenti, invece, sono stati coinvolti in un’attività di team building, mentre nove di loro hanno seguito percorsi formativi specifici”.

Questo progetto formativo, che si è svolto dal 12 aprile al 30 settembre 2011, è solo l’ultima delle iniziative sviluppate per migliorare la qualità generale del lavoro all’interno del Gruppo. “Perché in GEFCO esiste una forte collaborazione tra la Direzione Risorse Umane e il management dell’azienda, finalizzata ad affrontare i cambiamenti del mercato in maniera efficace e consapevole” – conclude Loredana Corbino.

 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X