martedì, 28 Giugno 2022
HomeLogisticaFruttagel amplia accordo con CHEP in Italia

Fruttagel amplia accordo con CHEP in Italia

Fruttagel, una delle principali aziende di produzione e trasformazione di frutta e verdura in Italia, ha recentemente ampliato il contratto di fornitura siglato con CHEP, leader mondiale nel pooling di pallet e contenitori. Oltre a confermare il volume di pallet già forniti a Fruttagel, il nuovo contratto rappresenta per CHEP un’opportunità di crescita pari a 185.000 movimentazioni annue.

La decisione di Fruttagel di incrementare l’uso dei pallet CHEP scaturisce dai vantaggi che l’azienda sta attualmente ottenendo in termini di efficienza operativa e riduzione dei costi, rispetto all’uso dei pallet bianchi in interscambio, per non parlare dei benefici sotto il profilo della qualità e della standardizzazione, fattori cruciali per il buon funzionamento dei propri magazzini a elevata automazione. L’azienda utilizzerà pallet 1200×800 mm standard e pallet espositori da 800×600 mm.

“Il sistema dei pallet in interscambio era difficile da gestire e implicava molti costi nascosti,” spiega Paolo Ziliani, Supply Chain Manager di Fruttagel in Italia. “Riteniamo che CHEP sia in grado di offrire una soluzione più efficiente ed efficace dal punto di vista dei costi. Vantaggi che ci hanno portato a prendere la decisione di ampliare il nostro accordo con CHEP”.

 “L’accordo con CHEP include inoltre una robusta soluzione di packaging che ci consentirà di proteggere meglio i nostri prodotti durante il trasporto. CHEP sarà per di più in grado di fornirci il volume di pallet standardizzati di qualità dove e quando ne avremo bisogno, consentendoci di supportare le nostre attività automatizzate e di ridurre la complessità delle nostre operazioni,” continua Ziliani,

“Siamo molto lieti di poter estendere il nostro contratto con Fruttagel, nostro cliente e partner commerciale di valore in Italia,” commenta Luca Rossi, Country General Manager, CHEP Italy. “Stiamo lavorando con altri dettaglianti, produttori e fornitori di logistica sul territorio italiano in modo che CHEP possa soddisfare le esigenze dell’intera supply chain.  Ciò non significa solo offrire un servizio di alta qualità a un prezzo competitivo, ma anche assicurare che la sostenibilità ambientale della soluzione di pooling CHEP sia in linea con le più recenti normative in materia”.

 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X