lunedì, 27 Giugno 2022
HomeLogisticaFerrobonus: ANITA chiede rettifica al decreto

Ferrobonus: ANITA chiede rettifica al decreto

Pur essendo da sempre favorevole all’intermodalità, ANITA contesta il provvedimento sul ferrobonus, che anziché essere uno strumento di sostegno al trasporto combinato strada-rotaia appare come un aiuto al funzionamento del servizio ferroviario, escludendo dal beneficio le imprese che realmente effettuano trasporti combinati ad esclusivo vantaggio di operatori che svolgono tutt’altra attività.

“Il risultato raggiunto va nella direzione opposta rispetto alle aspettative delle imprese che rappresentiamo – ha dichiarato il Presidente Eleuterio Arcese in una lettera inviata al ministro Matteoli e al Sottosegretario Giachino – in quanto il provvedimento destina le risorse esclusivamente ad operatori che consolidano i carichi acquistando treni completi direttamente dalle imprese ferroviarie.

Tale impostazione esclude in maniera ingiustificata gli operatori del trasporto che nel corso degli ultimi anni hanno continuato a credere nell’intermodalità, investendo risorse che invece sono state ripagate con la soppressione di treni, l’eliminazione di tratte ferroviarie e la chiusura di terminals.

Il decreto, inoltre, pone come condizione per l’ottenimento delle agevolazioni il raggiungimento di almeno l’80% dei traffici effettuati nel 2009. Ciò esclude qualunque iniziativa agevolabile dal provvedimento. Infine, manca qualunque richiamo al beneficio da trasferire all’utilizzatore finale del servizio, che paradossalmente è il soggetto che, pur spostando in concreto traffici dalla strada alla ferrovia utilizzando tale modalità di trasporto, non trae alcun beneficio dalla misura in questione”.

Pertanto, l’Associazione chiede una rettifica al decreto che stabilisca sia l’obbligo di trasferimento di parte del beneficio agli utilizzatori finali, sia il riconoscimento di agevolazioni anche a chi – successivamente al 2009 – si sia organizzato o intenda farlo secondo i criteri fissati dal decreto.

Da ANITA

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X