lunedì, 5 Dicembre 2022
HomeLogisticaExpoferroviaria e Intertunnel

Expoferroviaria e Intertunnel

 

 

 

 

EXPO Ferroviaria nonostante l’ampliamento dell’area espositori rispetto al 2008 ha già quasi registrato il tutto esaurito e pochi spazi sono ancora disponibili per INTERtunnel. Questo l’incoraggiante scenario dell’appuntamento biennale di riferimento in Italia per l’industria ferroviaria e la tecnologia della galleria, in programma al Lingotto Fiere di Torino dall’8 al 10 giugno 2010.

“Un dato sorprendente” ha commentato l’organizzatore Stephen Brooks “se si pensa al periodo di crisi economica generale e alle difficoltà del mercato fieristico, soprattutto in Italia. Si tratta di un chiaro segno della volontà delle imprese del settore di voler ripartire. Consapevoli della necessità di recuperare il gap infrastrutturale italiano nei confronti dell’Europa, i protagonisti dell’industria ferroviaria e del tunnelling hanno scelto di ripartire proprio dall’appuntamento torinese. Non solo il numero dei partecipanti e l’area espositiva sono aumentati, ma anche gli investimenti hanno avuto un incremento con la massiccia richiesta di spazi più ampi”.

Non mancano anche per questa edizione il patrocinio dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e il supporto dalla Regione Piemonte, GTT Gruppo Torinese Trasporti, CIFI Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani, SIG Società Italiana Gallerie ed LFT Lyon Turin Ferroviaire, e di FS Ferrovie dello Stato che per la prima volta ha anche un grande spazio espositivo a disposizione.

Tra le novità del 2010, l’allestimento di un’ampia “area binari”, che prevede cinque vere sezioni di binario sopra le quali presentare in un contesto reale attrezzature, veicoli strada-rotaia, veicoli per l'ispezione ed attrezzature specializzate, sistemi per passaggi a livello e sistemi di elettrificazione aerea.

Le oltre 300 aziende provenienti da 15 paesi, già iscritte a febbraio ad EXPO Ferroviaria, coprono quattro categorie:

Materiale Rotabile: con protagonisti del mercato internazionale come Alstom e Bombardier costruttori di treni, compresi quelli dell’alta velocità; Infrastruttura: con nomi quali Ansaldo, leader, tra l’altro, nel settore del segnalamento ferroviario, Donelli DIMAF, produttore di macchine di posa e manutenzione binario, strumenti e sistemi di controllo e misure ed utensili per l’armamento e Satferr con l’alimentazione elettrica lungo i binari; Interni per veicoli: in cui esporranno, tra gli altri, lo studio di design Stile Bertone, Gebr Bode costruttore di porte e Fisa produttore di sedili per passeggeri e guidatori; Informazione passeggeri: in cui hanno aderito Infotronic con monitor LCD per interni ed esterni, schede grafiche e videowall, HARTING con connessioni elettriche e trasmissioni dati e Telefin per i sistemi di comunicazione.

Per INTERtunnel, tra i circa 60 espositori, provenienti da 11 Paesi registrati a febbraio, le aziende leader nella tecnologia hi-tech e nella fornitura di attrezzature per la costruzione di gallerie hanno confermato la loro presenza. Molte delle società presenti nelle altre edizioni tornano ad esporre, tra queste:

 

Palazzoli con i sistemi elettrici e antincendio, Mapei con i materiali specializzati per l'edilizia, Robbins con la costruzione delle TBM, Tunnel Boring Machines e GIFAS Elettromateriale, fornitore di sistemi di illuminazione. Tra i nuovi espositori: BTicino che produce apparecchiature elettriche e di illuminazione a bassa tensione, la Società del Gres con sistemi di canalizzazione, tubi e raccordi in gres ceramico e microtunnelling,

Ein Shemer Rubber con le applicazioni per la costruzione di gallerie come le guarnizioni in gomma per segmenti di calcestruzzo prefabbricato.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X