mercoledì, 30 Novembre 2022
HomeUltim'oraECOINCENTIVI ANCHE PER I FURGONI

ECOINCENTIVI ANCHE PER I FURGONI

Il CdM approva il decreto legge con gli incentivi per la rottamazione degli autoveicoli e per l’acquisto di mezzi poco inquinanti. Compresi anche i veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate.

Il cosiddetto ecobonus per le autovetture, varato ieri dal Coisiglio dei Ministri, comprende anche i veicoli per il trasporto merci aventi massa complessiva fino a 3,5 tonnellate. Il testo prevede, per questi ultimi, un bonus di 2500 euro se si rottama un veicolo con motore Euro Zero, 1 o 2, che sia stato immatricolato entro il 31 dicembre 1999, purchè contestualmente si acquisti un automezzo nuovo. Se si acquista senza rottamazione un veicolo nuovo con motore a metano, Gpl e idrogeno, si ha diritto ad un incentivo di 4000 euro. La norma consente di accedere contemporaneamente ai due benefici. Così, chi rottama un veicolo commerciale inquinante e contemporaneamente ne acquista uno a basso impatto ambientale potrà ottenere un bonus complessivo di 6500 euro, che si sommerà ad eventuali sconti dei concessionari. E, vista la situazione del mercato, non mancheranno certamente offerte e promozioni delle Case. Tali incentivi valgono fino al 31 dicembre 2009.

Crollo del mercato – Nel mese di gennaio, il mercato dei veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate è letteralmente crollato, mostrando un calo delle immatricolazioni del 40% rispetto allo stesso mese del 2008. L’anno scorso si è chiuso con una flessione dell’8,65%, a causa soprattutto della diminuzione registrata negli ultimi mesi. Ricordiamo che anche nel 2008 erano in vigore incentivi per la rottamazione e per l’acquisto dei veicoli meno inquinanti, che però non hanno frenato l’emorragia di vendite.

Finanziamenti – Sul provvedimento di rieri, il Centro Studi Promotor non mostra entusiasmo: ’’Il bonus di 2500 euro per chi acquista un veicolo nuovo con rottamazione è della stessa entità di quello scaduto il 31 dicembre 2008 e non dovrebbe quindi essere sufficiente per ridare slancio al mercato, mentre per quanto riguarda l’incentivo fino a 4000 euro per l’acquisto senza rottamazione di veicoli nuovi innovativi a metano/gpl/idrogeno, cumulabile con gli incentivi alla rottamazione, occorrerà attendere la pubblicazione del Decreto per verificare quali e quanti veicoli possa interessare, presumibilmente pochi’’. Inoltre, Promotor ritiene “assolutamente necessario” il sostegno al credito al consumo. A tale proposito, il decreto del Governo prevede l’intervento della SACE per garantire i finanziamenti finalizzati all’acquisto dei veicoli oggetto degli incentivi. Ma Promotor auspica un simile provvedimento anche per l’acquisto dei veicoli non incentivati.

Da Trasporto Europa

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X