martedì, 16 Aprile 2024
HomeLeggi e normativeDal 1° luglio etilometro obbligatorio in Francia

Dal 1° luglio etilometro obbligatorio in Francia

La Francia impone la presenza a bordo di tutti i veicoli in circolazione, compresi furgoni e camion, di un etilometro. Il provvedimento entrerà in vigore dal 1° luglio 2012, ma le sanzioni per chi non avrà in cabina lo strumento che rileva il tasso di alcol nel sangue saranno applicate da novembre 2012.

Per ora, l'obbligo riguarda la sola presenza nel veicolo di uno strumento omologato, quindi non riguarda gli speciali etilometri connessi al veicolo, che impediscono l'avvio del motore se il tasso alcolemico del conducente supera quello previsto dalla legge (alcolock). Ovviamente, i camion che hanno quest'ultimo equipaggiamento – che per ora è commercializzato da Scania e Volvo come optional – non devono avere un secondo etilometro portatile.
 
L'obbligo dell'etilometro dovrebbe valere anche per i veicoli stranieri, perché il decreto afferma che ne sono esentati solo i ciclomotori con cilindrata fino a 50 cc. La sanzione per chi non ha l'apparecchio – che sarà applicata dal 1° novembre 2012 – è di 11 euro. Gli etilometri potranno essere anche del tipo usa e getta (che hanno un costo di circa un euro per esemplare), mentre le versioni elettroniche superano i cento euro. Ovviamente, nel caso di apparato usa e getta, bisognerà avere a bordo un esemplare non utilizzato. Ma ciò significa, in concreto, che sarà meglio averne due, perché se il conducente ne ha uno solo, quando decide volontariamente di provare il suo tasso di alcol e riparte, se poi viene fermato dalla Polizia potrebbe subire il verbale per mancato possesso dell'apparecchio. Questa misura è stata presa perché dal 2006 la prima causa d'incidente mortale in Francia è la guida in stato di ebbrezza (con una percentuale pari al 31%).

Da Camionsfera.it

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X