lunedì, 15 Aprile 2024
HomeUltim'oraCosti minimi:la sicurezza prima di tutto. Per ora.

Costi minimi:la sicurezza prima di tutto. Per ora.

Si riaccende il dibattito sui costi minimi per la sicurezza dei trasporti. Ieri il Tar del Lazio si è pronunciato in merito alla richiesta di sospensiva degli stessi da parte della committenza respingendola con la seguente motivazione:
“In una prospettiva di bilanciamento degli interessi in questione, il pregiudizio lamentato dai ricorrenti non è tale da giustificare l’adozione della richiesta misura cautelare, a fronte della dichiarata finalizzazione dei provvedimenti impugnati alla salvaguardia del prevalente interesse generale alla sicurezza nel settore dell’autotrasporto”.

I costi minimi, insostenibili per la committenza (secondo la quale contrastano con i principi della libera concorrenza), rimangono in vigore, per ora, solo fino al 15 novembre, data in cui è stata fissata la nuova udienza per la discussione sul merito della controversia.

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X