sabato, 29 Gennaio 2022

CABOTAGGIO STRADALE: FRANCIA CONTRO INGHILTERRA

Gli autotrasportatori francesi si stanno mobilitando contro la concorrenza dei britannici, favoriti dall’equiparazione tra euro e sterlina. Aumentano le autostrade.

Fino alla scorsa estate, gli autotrasportatori britannici reclamavano misure anticabotaggio verso gli altri vettori comunitari, specialmente quelli dell’Europa orientale, che approfittavano dell’elevato valore della sterlina per conquistare i trasporti internazioni da e verso l’isola. Ora, la situazione si è ribaltata e la forte svalutazione della sterlina, che ne ha portato il valore quasi al livello dell’euro, sta favorendo i vettori britannici, che stanno “esportando” trasporto nel continente. Ne stanno già risentendo gli autotrasportatori normanni, che denunciano l’aumento dei camion con guida a destra.

Per ora, il fenomeno è limitato a poche decine di automezzi, ma i francesi temono che questa sia la testa di ponte di una vera invasione e si stanno mobilitando. Già da qualche settimana, le associazioni francesi chiedono una drastica limitazione al cabotaggio interno. La concorrenza dei vettori britannici potrebbe scatenare una guerra dei prezzi in una situazione che è critica anche per l’autotrasporto francese. Ad aggravare la situazione c’è l’aumento dei pedaggi autostradali, in vigore dal primo febbraio, con incrementi percentuali dal 2,5% al 4%. è aumentato del 3,44% anche il costo del transito attraverso il tunnel del Monte Bianco.

Da Trasporto Europa

X