giovedì, 18 Luglio 2024
HomeVeicoliBiometano, Spezzano Trasporti si affida a IVECO

Biometano, Spezzano Trasporti si affida a IVECO

IVECO consegna 15 IVECO S-WAY LNG a Spezzano Trasporti. Per l’occasione, la Spezzano Trasporti e IVECO hanno presentato la strategia di business legata al biometano

IVECO ha consegnato quindici nuovi veicoli IVECO S-WAY LNG alla società di trasporto e logistica Spezzano Trasporti, che ha una forte attenzione per l’ambiente.

La consegna è stata occasione per Spezzano Trasporti e IVECO per presentare la loro strategia sul biometano, che si basa sull’utilizzo del biometano come carburante per i loro veicoli.

Il biometano come carburante sostenibile

Il biometano è una risorsa tecnologicamente matura e disponibile che può essere prodotta da diverse fonti rinnovabili come biomasse, reflui zootecnici e agroindustriali, e rifiuti organici. Rispetto al diesel, l’impiego del biometano consente una riduzione di oltre il 121% di CO2, come dimostrato dallo studio elaborato dal CNR, promosso dal CIB – Consorzio Italiano Biogas. Inoltre, il biometano costituisce l’unica tecnologia in grado di raggiungere la negatività carbonica, ovvero di assorbire più CO2 di quella emessa, con un’autonomia di 1.600 km, una capacità di rifornimento equiparabile al diesel e una portata utile superiore. Questi vantaggi rendono il biometano una scelta sostenibile per il trasporto su strada, in grado di ridurre significativamente le emissioni di gas serra e migliorare la qualità dell’aria.

Riduzione delle emissioni

Durante la cerimonia di consegna, tenutasi presso la sede di Milano Industrial, infatti, si è svolta una tavola rotonda alla quale hanno partecipato il Viceministro dell’Ambiente Vannia Gava, l’Onorevole Simona Loizzo, la dirigenza di IVECO Milano Industrial e rappresentanti di Spezzano Trasporti. Durante la tavola rotonda è stato discusso il tema del biometano come fonte di energia sostenibile per la mobilità, in quanto consente una riduzione di oltre il 121% delle emissioni di CO2. Il biometano è un’opzione tecnologicamente matura e disponibile che può essere impiegata su tutta la gamma dei veicoli IVECO, e rappresenta l’unica tecnologia in grado di raggiungere la negatività carbonica con un’autonomia di 1.600 km e una capacità di rifornimento equiparabile al diesel. Inoltre, viaggiando a biometano, è possibile raggiungere la neutralità carbonica, come dimostrato dallo studio del CNR promosso dal CIB – Consorzio Italiano Biogas. La Spezzano Trasporti ha dichiarato che i suoi investimenti sono sempre stati rivolti all’ambiente e ha scelto i veicoli sostenibili IVECO S-WAY LNG alimentati a biometano per garantire una consistente riduzione delle emissioni di CO2 e rendere sostenibile il proprio percorso e la propria flotta.

Neutralità carbonica

Secondo i dati presentati durante la tavola rotonda, considerando i consumi reali dei veicoli dotati di telematica e i chilometri percorsi dalla flotta della Spezzano Trasporti nel corso di un anno, l’utilizzo del biometano permette di raggiungere la neutralità carbonica con una riduzione di oltre 2.400 tonnellate di CO2 all’anno. Questo corrisponde all’equivalente assorbito da oltre 160.000 alberi.

La collaborazione tra IVECO e Spezzano Trasporti a sostegno della sostenibilità

Nel corso della tavola rotonda, Antonella Mangano della Spezzano Trasporti, ha dichiarato: “Gli investimenti della Spezzano Trasporti sono da sempre rivolti all’ambiente, in quanto la nostra azienda si muove in direzione della transizione ecologica, attraverso la scelta di veicoli sostenibili come gli IVECO S-WAY LNG alimentati a biometano, che garantiscono una consistente riduzione di emissioni al fine di rendere sostenibile il percorso e la nostra flotta. In linea con un modello di business incentrato sul rispetto della collettività, ci auguriamo di contribuire al bene sociale e ambientale”.

“Un ringraziamento speciale va alla Spezzano Trasporti, che conferma e rinnova il proprio impegno nella sostenibilità. L’azienda ha infatti scelto i primi mezzi alimentati a gas naturale nel 2019 e ad oggi conta 88 IVECO S-WAY nella propria flotta, un riconoscimento nel marchio e nel lavoro di tutti, nel rispetto di una partnership di lunga data, che ha dato vita a un investimento non solo economico, ma sociale – ha affermato Fabrizio Buffa, Responsabile Gamma Media e Pesante IVECO Mercato Italia – Siamo fieri di consegnare altri 15 IVECO S-WAY LNG, che attraverso l’impiego del biometano e grazie all’aerodinamica ottimizzata garantiscono un ulteriore risparmio di emissioni. Uno step ulteriore è porre le condizioni per offrire al sistema Paese sempre maggior disponibilità di biometano, che implica mettere su strada veicoli a emissioni neutrali e maggiore autonomia sulla lunga percorrenza”.

“IVECO ha da sempre integrato i principi di sostenibilità nel suo piano di sviluppo e continua a farlo anche oggi, come dimostra la sottoscrizione al Climate Pledge. Per favorire la decarbonizzazione è infatti fondamentale utilizzare un mix intelligente di combustibili alternativi, tenendo anche conto di come viene prodotta la risorsa. In questo senso, per il lungo raggio il biometano è la soluzione più valida attualmente sul mercato – ha commentato Valerio Vanacore, Responsabile Trazioni Alternative IVECO Mercato Italia – Il biometano, per cui tutta la gamma IVECO è già pronta e predisposta, apre infatti la strada a nuovi posti di lavoro, all’indipendenza energetica e alla valorizzazione degli scarti, andando a costituire un vettore energetico per il trasporto”.

La mobilità sostenibile nel PNRR

Al termine della presentazione, l’Onorevole Simona Loizzo ha sottolineato l’importanza di uno sviluppo a livello regionale e nazionale di quella che rappresenta una mobilità sostenibile. A farle eco, il Viceministro dell’Ambiente, Vannia Gava, che ha dichiarato: “Per la transizione ecologica va tracciato un percorso di cultura e sostenibilità ambientale. Noi possiamo accompagnare e semplificare i processi, come fatto con il PNRR, il decreto incentivi e i bandi sull’economia circolare che prevedono anche impianti per ottenere biocarburanti e che contribuiscono a renderci autonomi. Inoltre, il 60% di questi investimenti è destinato al Sud, una decisione che rientra nel Programma Nazionale della Gestione dei Rifiuti pensato per favorire l’autosufficienza impiantistica. Serve dunque un lavoro di squadra tra Governo, Costruttori, associazioni, enti locali e imprenditori per mantenere il ruolo di rilievo come Paese manufatturiero, una posizione che abbiamo raggiunto grazie al lavoro di imprenditori che dobbiamo accompagnare in questo periodo di transizione, senza sacrificare la tecnologia”.

15 IVECO S-WAY LNG a Spezzano Trasporti

I 15 IVECO S-WAY LNG verranno impiegati per il trasporto di alimenti a temperatura controllata su tutto il territorio nazionale ed europeo. I veicoli sono equipaggiati con motore Cursor 13 da 460 cv e sono dotati di pacchetto Driving Comfort Plus, che include il climatizzatore a regolazione automatica, un sistema di Infotainment con navigatore, la tecnologia di ultima generazione della Connectivity Box.

I pesanti stradali trainano semirimorchi allestiti con casse isotermiche di ultima generazione, dotate di coibentazione altamente innovativa per un monitoraggio costante della temperatura e la garanzia del mantenimento delle proprietà della merce trasportata nel pieno rispetto della catena del freddo.

Inoltre, gli IVECO S-WAY sono progettati per ottimizzare l’esperienza di guida e garantire un’autonomia capace di soddisfare ogni tipo di mission.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X