martedì, 28 Giugno 2022
HomeVeicoliBerlingo Citröen: il piacere di guidare

Berlingo Citröen: il piacere di guidare

Non manca proprio nulla alla familiare della Casa francese, pensata per offrire il massimo della comodità e della sicurezza sia al conducente che ai passeggeri. Straordinaria l’attenzione alla tecnologia che su quest’auto è presente in gran quantità.

Comfort, dinamicità, sicurezza. Sono queste le parole che meglio descrivono il Berlingo Citroën.

Lo spazio interno è stato ottimizzato al massimo per consentire di avere ogni cosa a portata di mano. E così troviamo un vano portaoggetti sopra il parabrezza, per l’intera larghezza del veicolo, due alloggiamenti centrali, un vano nella parte posteriore del tetto, con una capacità di 60 litri, accessibile dai sedili posteriori o dal bagagliaio, cassetti sotto i sedili anteriori e tavolini con porta lattine. Inoltre, la panchetta posteriore è ripiegabile nella posizione 2/3-1/3 e consente di liberare uno spazio supplementare per il trasporto di oggetti lunghi o voluminosi.

Comodità è la parola d’ordine anche durante la guida grazie al volante regolabile in altezza e profondità, al sedile conducente con regolazione longitudinale e in altezza e alla leva del cambio in posizione alta. Senza dimenticare la tecnologia, con il sistema My Way, che unisce radio, navigatore satellitare con prospettiva aerea, cartografia europea salvata su una comoda SD card e sistema Bluetooth. In più, la presenza dell’USB Box consente di scegliere la fonte audio collegando direttamente il proprio lettore MP3 o la chiavetta USB. Fondamentale, poi, il climatizzatore automatico bi zona che permette una diversa regolazione della temperatura, lato conducente e lato passeggero; a cui si aggiunge il parabrezza atermico, che riduce di molto il riscaldamento dell’abitacolo, e un cassetto portaoggetti refrigerato.

Grande tecnologia che sul Berlingo va a braccetto con la sicurezza, garantita da 6 airbag, ABS, ESP, aiuto alla frenata di emergenza, ripartitore elettronico di frenata e sensori di parcheggio posteriori. Due però sono le grandi innovazioni presenti su questo veicolo firmato Citroën: il sistema di partenza assistita su pendenza (disponibile con l’opzione ESP), che mantiene fermo l’auto dando al conducente il tempo di passare dal pedale del freno a quello dell’acceleratore, e il rivelatore bassa pressione dei pneumatici, che misura regolarmente la pressione delle quattro ruote.

A quando il pilota automatico?

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X