martedì, 29 Novembre 2022
HomeLogisticaApprovata riforma ordinamento portuale

Approvata riforma ordinamento portuale

Il Senato ha approvato mercoledì 12 settembre la Riforma dell'ordinamento portuale, con il voto favorevole di 248 deputati su 257.

“Dopo 18 anni è cambiata la legislazione portuale e la portualità italiana si metterà al passo con l'Europa”, ha dichiarato il senatore Vidmer Mercatali (Pd), definendo la Riforma “un esempio di buona politica”.

Con la nuova legge i porti verranno classificati non più in termini puramente quantitativi, ma divisi in porti di interesse nazionale, amministrati dalle autorità portuali, porti di interesse regionale, con ampio spazio di autonomia, e porti militari.

Viene inoltre stabilita la ripartizione delle competenze tra autorità portuale e autorità marittima.
Nei prossimi mesi i porti italiani avvieranno una nuova fase, adeguandosi alle normative stabilite.

L'italia può così diventare un'importante base logistica per l'Europa, in particolare nel Nord Adriatico (Ravenna, Ancona, Venezia e Trieste) e nel Nord Tirreno (Livorno, Savona, La Spezia e Genova).

Da Logisticamente

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X