martedì, 16 Aprile 2024
HomeAssociazioniANITA: "Per i conducenti di TIR servono condizioni di lavoro accettabili"

ANITA: “Per i conducenti di TIR servono condizioni di lavoro accettabili”

“Gestire in modo efficace l’emergenza sanitaria da COVID-19 vuol dire anche occuparsi delle necessità degli autisti dei mezzi pesanti che continuano incessantemente, con estrema dedizione al lavoro e impegno, a rifornire la collettività intera.

Speravamo che la nostra richiesta fosse accolta nell’ultimo DPCM, ma con grande delusione abbiamo constatato che l’unica eccezione all’obbligo di chiusura anticipata alle ore 18 degli esercizi di somministrazione di cibi e bevande, è stato prevista nelle aree di servizio poste lungo il sedime autostradale. Evidentemente ciò non basta ad assicurare condizioni di lavoro accettabili, anche in termini di sicurezza, agli autisti” – dichiara il Presidente di ANITA, Thomas Baumgartner.

L’Associazione ci tiene a sottolineare che i conducenti di TIR non percorrono solo le autostrade e che sono impegnati in attività lunghe e faticose tali da richiedere un adeguato riposo e ristoro, non solo in nome di un trattamento dignitoso ma in osservanza alla stessa normativa di settore. Il Governo non può non tenerne conto.

Valeria Di Rosa
Valeria Di Rosa
Coordinatrice editoriale di Trasportare Oggi in Europa. [email protected]
X