lunedì, 24 Gennaio 2022

Allison Transmission: nuovo stabilimento in India

Allison Transmission, leader mondiale nel settore delle trasmissioni automatiche per veicoli commerciali e militari e nei sistemi di propulsione ibridi, ha annunciato l’apertura di uno stabilimento operativo multifunzionale alla periferia di Chennai.

I dirigenti di Allison Transmission si sono recati in India per poter partecipare alla cerimonia inaugurale assieme al personale indiano e ai rappresentanti del governo e delle organizzazioni aziendali locali.

Il presidente e CEO di Allison Transmission Larry Dewey ha ringraziato il governo e i funzionari indiani per l’accoglienza e il continuo sostegno nei confronti delle iniziative della compagnia americana nel loro Paese. Dewey ha affermato che l’apertura dello stabilimento di Chennai aiuterà Allison Transmission a rafforzare la sua presenza nel mondo e in India, dove la domanda di trasmissioni completamente automatiche Allison è in continua crescita. In tutto il Paese sono in servizio autobus urbani e veicoli operativi fuori-strada e cava-cantiere allestiti con una vasta gamma di trasmissioni Allison e il loro numero è in costante aumento. Inoltre, i costruttori indiani stanno mostrando un interesse sempre maggiore per ulteriori applicazioni delle trasmissioni completamente automatiche Allison nei veicoli su strada e fuori-strada.

La posizione geografica centrale dell’India, assieme alla disponibilità di porti e aeroporti, rende il Pease un sito ideale per consentire ad Allison di continuare la sua espansione a livello mondiale, afferma Dewey. “Abbiamo visto che l’industria indiana del trasporto continua a svilupparsi, adottando le tecnologie più all’avanguardia e modernizzando il suo sistema di trasporto sotto ogni punto di vista. Il futuro è molto promettente,” ha detto Dewey ai presenti. All’evento hanno preso parte anche i membri della stampa internazionale e la squadra di progettisti, ingegneri e operai edili che hanno fatto sì che il progetto venisse portato a termine in maniera sicura, nel rispetto dei tempi e dei costi stabiliti.

Oltre a poter produrre tutti i componenti delle trasmissioni, questo moderno stabilimento sarà anche la sede principale di Allison Transmission India, con gli uffici commerciali e gestionali. La sede prevede anche la possibilità di poter essere ingrandita nel momento in cui dovessero presentarsi future opportunità commerciali. Si calcola che circa 300 impiegati verranno assunti dalla sede di Chennai una volta che questa sarà completamente operativa.

Durante la cerimonia sono intervenuti anche Ram Amarnath, Managing Director Allison Transmission India, e David Parish, Vice President Operations di Allison Transmission.

Amarmath ha ricordato che la collaborazione tra Allison e l’India risale a oltre 50 anni fa, quando Allison iniziò a vendere i suoi prodotti alle imprese di trasporto dei settori minerario e petrolifero. La presenza di Allison in India ha anche aiutato la compagnia a creare una rete di distributori per sostenere il grande volume di trasmissioni fuori-strada importate dai costruttori di tutto il mondo.

Amarnath ha anche raccontato di come, nel 2007, Allison Transmission abbia deciso di rispondere alle esigenze dell’India in termine di modernizzazione stabilendo uffici permanenti nel Paese. “E’ nostra intenzione allargare la nostra offerta di trasmissioni ai settori degli autobus e dei veicoli commerciali medi e pesanti”. La crescita di Allison Transmission in India ha ricevuto un forte impulso a seguito dell’utilizzo dei cambi automatici sugli autobus a pianale ribassato con motorizzazione CNG e diesel a Dehli, Mumbai, Bangalore, Chennai, Hyderabad, Nagpur e altre città indiane.

Durante la cerimonia David Parish, che ha sovrinteso alla costruzione del modernissimo stabilimento ha parlato dei risultati a livello di sicurezza raggiunti da tutti coloro che sono stati coinvolti nel progetto. Parish ha detto: “Dovremmo essere tutti lieti di aver raggiunto uno scopo così importante. Nessun incidente si è verificato durante la costruzione di questa imponente struttura.” Lo stabilimento, ha aggiunto Parish, è costruito in modo da essere flessibile nei modelli che è in grado di produrre; questo consentirà ad Allison di rispondere in maniera tempestiva alle diverse opportunità di mercato mano a mano che si modificano a livello globale. Il sito è anche progettato per ottemperare a criteri di efficienza energetica e rispetto ambientale. Può essere infatti qualificata come fabbrica ‘a impatto zero’ e ricicla completamente l’acqua utilizzata nei processi produttivi.

Allison possiede altri stabilimenti produttivi e siti di customizzazione in Nord America, Ungheria, Olanda, Brasile, Cina e Giappone. Come in tutte le sue attività – siano esse in Nord America, America Latina, Europa o Asia – per Allison è di fondamentale importanza fornire un’esperienza che coniughi in modo ineguagliabile qualità, affidabilità, longevità, valore professionale e servizio al cliente, in linea con l’impegno del proprio marchio.

X