giovedì, 30 Giugno 2022
HomeVeicoliVolvo Trucks commercializza gli ibridi

Volvo Trucks commercializza gli ibridi

Confermando la grande attenzione del Gruppo Volvo per la tecnologia ibrida, Volvo Trucks sta avviando la vendita di un veicolo ibrido pesante, il Volvo FE Hybrid, a clienti di mercati europei selezionati. I veicoli ibridi consentono di ridurre i consumi fino al 30 per cento e verranno utilizzati principalmente per attività di distribuzione e raccolta rifiuti in ambito urbano.
“Il nostro nuovo Volvo FE Hybrid è un veicolo estremamente evoluto dal punto di vista tecnologico e ha già suscitato molto interesse. È evidente che c'è una forte domanda di veicoli pesanti ibridi”, spiega Claes Nilsson, Presidente della Divisione europea di Volvo Trucks.

L'applicazione della tecnologia ibrida è particolarmente adatta alle aree densamente popolate, dove i veicoli devono fermarsi e ripartire continuamente. Il Volvo FE Hybrid è caratterizzato da una tecnologia “ibrida parallela” che utilizza singolarmente o contemporaneamente un motore diesel e un motore elettrico. Il sistema passa automaticamente da una fonte di potenza all'altra. La tecnologia ibrida di Volvo è stata sviluppata anche per sfruttare al massimo l'energia generata dalla frenata, pertanto non è necessario effettuare ricariche supplementari da fonti esterne. La trazione elettrica, inoltre, è più silenziosa.
“Il veicolo ibrido circola per le strade senza fare rumore, migliorando le condizioni ambientali dei residenti e, ovviamente, degli operatori che viaggiano sul veicolo ogni giorno. In accelerazione, il livello di rumore è inferiore alla metà di quello di un camion diesel convenzionale”, aggiunge Claes Nilsson.
A seconda del ciclo di guida, il Volvo FE Hybrid permette di ridurre i consumi e le emissioni di anidride carbonica di una percentuale compresa tra il 15 e il 20 per cento. Inoltre, l'impiego di un compattatore elettrico sui camion ibridi adibiti alla raccolta dei rifiuti consente di risparmiare fino al 30 per cento di carburante.
“L'avviamento della produzione di modelli ibridi è estremamente stimolante ed essenziale per lo sviluppo dei nostri prodotti futuri, in quanto la maggior parte dei veicoli di domani integrerà una qualche forma di tecnologia ibrida. L'ibridazione è indubbiamente un pezzo fondamentale del puzzle che stiamo componendo per realizzare un sistema di trasporto efficiente in termini energetici”, conclude Claes Nilsson.
A giugno, avrà inizio la produzione dei veicoli in serie limitata, circa 100 esemplari, che verranno consegnati ai clienti di 13 mercati europei selezionati tra il 2011 e il 2013. Le vendite potranno essere estese ad altri mercati nel lungo periodo.
Questi veicoli verranno prodotti in serie limitata in quanto la tecnologia ibrida avanzata richiede soluzioni di produzione specifiche. Inoltre, la tecnologia delle batterie è in continua evoluzione. Questo comporta in parallelo la formazione del personale del servizio post-vendita dell'azienda per metterlo in condizione di offrire ai clienti la migliore assistenza. Per garantire un livello di qualità e di servizio adeguato, a partire dalla primavera del 2008 diversi clienti Volvo hanno eseguito numerosi test sul campo.
Il Gruppo Volvo investe nello sviluppo di veicoli ibridi da molti anni. Nel 2010, Volvo Buses ha avviato la produzione in serie di autobus ibridi nello stabilimento in Polonia.
Informazioni su Volvo FE Hybrid
Il veicolo ibrido di Volvo è azionato da un motore diesel da 7 litri che sviluppa una potenza di 340 CV e 1.300 Nm di coppia per le operazioni di raccolta di rifiuti e una potenza di 300 CV e 1160 Nm per le operazioni di distribuzione. Il motore diesel funziona parallelamente a un motore elettrico da 120 kW alimentato da batterie agli ioni di litio di ultima generazione. I veicoli ibridi, concepiti per applicazioni con una massa totale di 26 tonnellate, sono disponibili con un contratto di leasing che comprende un servizio completo di manutenzione e riparazione.
Piano di lancio preliminare
Produzione preliminare: circa 100 veicoli, tra il 2011 e il 2013.
Mercati target: Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Gran Bretagna, Francia, Germania, Austria, Svizzera, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X