domenica, 14 Aprile 2024
HomeVeicoliTNT City Logistics in Spagna con i tricicli elettrici

TNT City Logistics in Spagna con i tricicli elettrici

TNT Express España ha avviato con successo l’utilizzo di due tricicli elettrici per la distribuzione nelle zone più centrali di Madrid e nel Barrio de Las Letras. Questa soluzione alternativa consente di utilizzare un’opzione di trasporto efficiente e sostenibile riducendo sia le emissioni sia l’intasamento del traffico dei centri storici.
Lo start up madrileno, avvenuto ad aprile di quest’anno, è stato premiato con il riconoscimento “Muévete Verde” nella categoria del trasporto commerciale. Il premio mette in luce le “best practices” a favore della mobilità sostenibile in Madrid. Già nel primo anno di utilizzo è stata prevista una riduzione delle emissioni nocive pari a 11,5 tonnellate di CO2.
I benefici sono anche per i clienti di TNT: il centro di Madrid, infatti, è soggetto a restrizioni del traffico e l’utilizzo dei tricicli consente di bypassarle e di effettuare ritiri e consegne senza restrizioni temporali.
Il progetto di ritiri e consegne di TNT in centro città tramite tricicli a pedalata assistita è parte del programma di soluzioni sostenibili per la distribuzione nell’ultimo miglio di TNT Express denominata City logistics.

TNT utilizza questi mezzi in Spagna, oltre che a Madrid, anche a Barcellona, dove sono attivi altri tre tricicli, e in diverse altre città europee: sono oltre 30 i veicoli di questo tipo attualmente circolanti, ed in particolare a Ginevra, Londra, Parigi, Bruxelles. I tricicli sono impiegati anche in Italia, dove dal  2011 sono stati “varati” tricicli a pedalata assistita nelle città di Padova, Vicenza e, prossimamente, Milano e Torino, con l’obiettivo di implementare in modo progressivo e costante il numero di tricicli in Italia entro il 2013.
Veicoli elettrici e a pedalata assistita sono presenti nelle flotte TNT, oltrechè in Spagna e Italia, anche in UK, Francia e Turchia.
TNT non punta solo sull’utilizzo di mezzi a basso impatto ambientale, ma lavora parallelamente all’ottimizzazione dei propri processi operativi per ottimizzare la percorrenza dei propri mezzi e quindi le emissioni nocive, come dimostra il suo progetto GO (Global Optimization) premiato con il prestigioso riconoscimento internazionale Franz Edelmann 2012.

X