giovedì, 20 Gennaio 2022

Progetti prioritati europei di trasporto

Lo ha dichiarato oggi Paolo Costa, già Presidente della Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo e oggi Presidente dell'Autorità portuale di Venezia chiamato a coordinare il convegno Le infrastrutture necessarie per la Metaregione tenutosi oggi presso Sala del Consiglio Provinciale – Ca’ Corner Venezia, e organizzato da Confindustria Veneto.

“I Progetti prioritari europei”, ha spiegato il Presidente Costa, “servono l'intera Europa e non possono essere ostaggio delle inefficienze di un singolo Stato membro; il rallentamento, o peggio, la mancata realizzazione di una singola tratta compromette l'intera funzionalità di un progetto. Penso al progetto prioritario 23 attraverso il quale i porti Nord Adriatici potranno aumentare la propria competitività inoltrando le merci in arrivo da Suez direttamente nel cuore dell'Europa”.

“Ma penso ancor più al progetto prioritario 6, un verso corridoio merci, che dovrebbe essere il corridoio principale attraverso cui i porti della Meta regione, recentemente associatisi nell'Associazione NAPA (North Adriatic Porth Association), possano non solo mantenere i livelli attuali, ovvero 132 tonnellate anno di merci movimentate, ma usufruire di una porta di accesso tecnicamente efficiente e sostenibile verso i mercati europei orientali e verso il mercato russo”.

“La realizzazione delle infrastrutture europee nella Metaregione”, ha concluso Costa, “proietta anche a Venezia riflessi positivi. Basti pensare che, con la realizzazione del progetto prioritario 6 Lione-Budapest e del progetto prioritario 1 Berlino-Palermo ed il collegamento a Vienna l'aeroporto Marco Polo di Venezia diventerà l'hub aeroportuale di un'area vastissima potendo espandere la propria catching area sino a Verona, Trieste e Bologna entro un'ora, fino a Lubiana, Tarvisio, Innsbruck, Milano e Firenze entro 2 h e fino a Genova, Torino e Monaco entro 3 h. Ma anche a Lubiana entro 2 ore, a Zagabria entro 5  ore e, lungo la linea Treviso-Udine-Tarvisio a Salisburgo entro le 3:30 ore e a Vienna entro le 4”.

X