venerdì, 24 Maggio 2024
HomeUltim'oraLa protesta continua

La protesta continua

Continua la protesta degli autotrasportatori in tutto il Paese, condannata nelle sue forme violente.
Il diritto di manifestare, infatti, come tiene a sottolineare Paolo Uggè (Fai Conftrasporto), deve rimanere entro precise regole e deve rispettare la libertà di chi non condivide la protesta. Numerosi presidi hanno invece bloccato coercitivamente chi intendeva proseguire l’attività, rendendo necessario l’intervento delle forze dell’ordine. La libertà di circolazione di persone e merci va insomma garantita, come ha ribadito ieri la stessa Commissione europea, che sta guardando con preoccupazione agli avvenimenti italiani.
Una protesta che, oltre a causare pesanti disagi in tutta la Penisola, è sfociata inoltre in una vera e propria tragedia, quella che ieri ha visto morire un manifestante ad Asti, investito da una camionista tedesca.
Eppure il governo ha preso precisi impegni nei confronti della categoria, come abbiamo riportato su questo stesso sito,  e ha già approvato il decreto sul rimborso trimestrale delle accise.

Continuate a seguirci su Facebook (http://www.facebook.com/pages/Trasportare-Oggi-in-Europa/213543848657022), dove stiamo monitorando per voi la situazione, riportando anche la “voce” delle Istituzioni e delle associazioni che vi rappresentano  e dove aspettiamo di conoscere il vostro pensiero e le vostre opinioni, per uno scambio di vedute in tempo reale.
Vogliamo sentire anche la vostra voce, l’opinione, cioè, di chi conosce davvero cosa significhi essere autotrasportatore in questo particolare frangente. 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X