lunedì, 5 Dicembre 2022
HomeLogisticaINTERPORTI: LE AZIENDE ABBATTONO I COSTI DI DUE PUNTI

INTERPORTI: LE AZIENDE ABBATTONO I COSTI DI DUE PUNTI

’’Un funzionamento a pieno regime degli interporti puo’ aiutare le aziende abbassando il costo del trasporto di 2 punti’’. Lo ha detto il direttore generale del Censis Giuseppe Roma presentando il primo rapporto sulla ’’interportualita’ italiana’’, realizzato in collaborazione con l’Uir (Unione interporti riuniti).

’’Attualmente – ha ricordato Roma – in Italia sono 18 gli interporti operativi, in cui sono localizzate 1.021 aziende di logistica e lavorazione merci per un totale di 18mila addetti, cui corrisponde un indotto di almeno altri 20.600 occupati’’.

’’A partire dal 1992 – ha aggiunto Giuseppe Roma – lo Stato ha investito 310 milioni di euro. Ad oggi, 1 euro di contributo statale ha originato 3,4 euro di investimenti effettivamente realizzati’’. I margini di crescita – ha concluso il direttore del Censis – restano alti: ’’L’incremento della movimentazione delle merci negli interporti e’ stata del 20% all’anno’’.

Per il presidente nazionale dell’Uir, Alessandro Ricci, ’’la legge 240/90 ha esaurito la sua funzione, ora occorre un passo in avanti’’. E infatti il vice presidente dell’Uir, Roberto Pesaresi, ha avanzato una serie di ’’proposte per un nuovo quadro normativo’’, ricordando l’incidenza del trasporto sui costi logistici: ’’Nell’Unione europea a 15 pesa per il 16%, in Italia per il 20,5%’’.

Il sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino ha assicurato che ”questa sara’ la legislatura delle infrastrutture e dei trasporti”. Secondo il vice presidente della commissione ai Trasporti della Camera, Silvia Velo: ”L’Uir ci chiede di programmare e decidere ma l’attuale classe dirigente non ne e’ capace”.

Da ANSA

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X