domenica, 4 Dicembre 2022
HomeLogistica"Integriamo i porti del Mediterraneo"

“Integriamo i porti del Mediterraneo”

Se sviluppata nel sistema del Mediterraneo «la Spagna sarà la nazione che, insieme a Francia e Italia, altre potenze geoeconomiche nell’area del Mare nostrum, renderà il Mediterraneo l’asse del sistema economico e della logistica per tutto il globo: è una sfida che non si può gestire e immaginare senza la Fondazione Abertis».

Lo ha detto il presidente della delegazione italiana della Fondazione, Giancarlo Elia Valori, nel corso della presentazione avvenuta nella residenza dell’ambasciatore spagnolo a Roma. «I sistemi portuali, per esempio, devono essere integrati: è inutile sostenere alcuni porti del nord Europa, ormai saturi di passaggi merci, per favorire, in relazione ad una o ad un’altra potenza nazionale europea, un porto o l’altro», ha aggiunto Valori.

«L’expertise della Fondazione Abertis sulla logistica delle stazioni, dei porti e della viabilità -ha proseguito- è una garanzia straordinaria di efficienza in questo settore e certamente sarà utile non solo alla Spagna ma a tutta la comunità mediterranea».

Sempre secondo il presidente della delegazione italiana della Fondazione «la logica dei porti integrati e della logistica avanzata permetterà all’Europa e alla Spagna, grazie anche alla Fondazione Abertis, di arrivare ad integrare anche il Medio Oriente: la questione delle linee commerciali da Israele, dall’Egitto o persino dalla Siria e dal Libano sta divenendo essenziale».

Da Shippingonline

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X