martedì, 28 Giugno 2022
HomeEventiIAM: si amplia il palcoscenico dei workshop di Autopromotec

IAM: si amplia il palcoscenico dei workshop di Autopromotec

Per l’edizione 2022, Autopromotec annuncia IAM, un ciclo di 6 workshop pensati per coinvolgere gli attori delle diverse filiere dell’aftermarket automotive di tutto il mondo. Un importante potenziamento del panel di convegni organizzati da Autopromotec, che sottolinea in modo ancora più marcato l’internazionalità della manifestazione

Ancora più contenuti, ancora più momenti di incontro e aggiornamento, ancora più networking: l’edizione 2022 di Autopromotec si arricchisce con IAM (International Aftermarket Meetings), un ciclo di 6 workshop a carattere globale e focus europeo, che punta i riflettori sui temi più rilevanti per il settore, riunendo gli attori principali in una serie di appuntamenti di approfondimento. IAM si fonda sulla grande internazionalità raggiunta da Autopromotec e sulla relazione speciale con tutte le Associazioni di settore a livello europeo e mondiale, e rappresenta la naturale evoluzione dell’International Aftermarket Meeting, l’autorevole appuntamento organizzato da Autopromotec durante le ultime edizioni della manifestazione, che ha saputo approfondire le tematiche più rilevanti per l’aftermarket.

IAM (International Aftermarket Meetings)

Durante i primi due giorni dell’edizione 2022 di Autopromotec (25 e 26 Maggio), si terranno i 6 incontri del calendario IAM, organizzati con il contributo di EGEA (European Garage Equipment Association) e delle principali associazioni di categoria a livello nazionale e internazionale. Il focus dei convegni, specificamente pensati per una audience internazionale, in particolare europea, sarà posto su alcuni argomenti centrali nel mondo automotive post pandemico e offrirà a tutti gli attori della filiera un’opportunità unica di aggiornamento e condivisione.

Un’occasione di confronto internazionale

Foto d’archivio

Emanuele Vicentini, International Developments di Autopromotec, annuncia così questa importante novità: “In Autopromotec, prestiamo molta attenzione alla promozione all’estero, ed è proprio per questo che abbiamo creato IAM, una serie di workshop a carattere internazionale dove gli stakeholder delle varie filiere dell’aftermarket possono ritrovarsi. Il bisogno di fondo, in un anno fieristico di ripartenza, è proprio quello di riunire gli specialisti dell’aftermarket in un momento di analisi, condivisione e networking. In questa fase di connessioni a distanza, infatti, si è spesso rimasti in contatto con la propria rete più stretta, ma è solo in una fiera di nuovo in presenza che tutte le anime della filiera aftermarket possono tornare a confrontarsi.” Vicentini conclude sottolineando la valenza internazionale della manifestazione: “Grazie al progetto IAM, inoltre, Autopromotec 2022 potenzierà ulteriormente l’incoming di buyer e decision maker internazionali, un aspetto che conferma la rilevanza strategica che la manifestazione ricopre anche per gli attori esteri”.

Un calendario ricco di argomenti rilevanti per il settore

I workshop IAM andranno ad analizzare una serie di argomenti di particolare attualità e importanza per le diverse filiere dell’aftermarket automotive. Massimo Brunamonti, Coordinatore Scientifico di IAM, spiega l’obiettivo del ciclo di incontri: “In questo momento storico, di auspicabile uscita dalla pandemia e di ripresa delle attività fieristiche, aggiornarsi diviene ancora più importante. E farlo ai massimi livelli è determinante. Questo è possibile solo ascoltando e interfacciandosi con i principali attori a livello internazionale”. Brunamonti aggiunge: “Gli operatori vogliono tornare a incontrarsi ma per farlo richiedono un motivo concreto. Con i workshop IAM, Autopromotec intende offrire questo motivo ed essere il luogo di incontro per gli operatori, per affrontare tutti e solo gli argomenti veramente di interesse per il business del settore”.

Con il titolo Access to data and free competition, il primo incontro del ciclo IAM è dedicato all’accesso alle informazioni tecniche e ai dati a bordo veicolo e alla tematica della concorrenza nel mercato aftermarket; due argomenti di particolare importanza per il settore, strettamente correlati alla riparazione, alla ricambistica, alla diagnosi e alle nuove frontiere della sicurezza informatica. Il secondo evento del panel IAM – Periodical Technical Inspections Conference – è dedicato al mondo delle revisioni, in particolare alle nuove procedure legate alle più recenti tecnologie e al cambiamento della mobilità. Il terzo appuntamento di IAM, la Global Aftermarket Conference, è la conferenza dedicata al settore del post-vendita automotive che, tramite il contributo dei massimi rappresentanti di una selezione di associazioni internazionali del settore, analizzerà il mercato da un punto di vista esteso, fornendo spunti interessanti sulle tendenze dell’autoriparazione, sull’evoluzione del settore e sugli sviluppi futuri. Oltre a questi appuntamenti, nell’ambito di IAM, sono previsti 3 workshop dedicati alla componentistica del futuro, alla nuova officina digitale e agli scenari legati al mondo pneumatici.

Tutti gli appuntamenti di IAM ad Autopromotec 2022, durante i quali la lingua di lavoro sarà l’inglese, si terranno in una location dedicata, una sala esclusiva del Quartiere Fieristico di BolognaFiere situata al piano intermedio tra i padiglioni 21 e 22. Per favorire ulteriormente il networking, Autopromotec ha previsto anche un’area lounge dedicata, al padiglione 22, in cui gli speaker e i responsabili associativi potranno ritrovarsi.

Tutte le anticipazioni direttamente dai protagonisti

Con l’approssimarsi della manifestazione, Autopromotec svelerà ulteriori dettagli sui singoli argomenti dei convegni e sui contributi degli illustri relatori con un’attività interattiva fatta di video interviste ai protagonisti di IAM. Le anticipazioni sui contenuti dei workshop troveranno spazio in video podcast periodici diffusi tramite i canali social e il Blog di Autopromotec. La prima video intervista di approfondimento è firmata da Jordi Brunet Garcia, Segretario Generale di EGEA che, nei prossimi giorni, fornirà un contributo interessante sul futuro della mobilità e sulle sfide che il settore delle attrezzature, in particolare, si troverà ad affrontare.

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X