venerdì, 21 Gennaio 2022

Anche le aziende di telecomunicazioni puntano sulla doppia alimentazione con gas naturale

La compresenza di due serbatoi separati permette di passare rapidamente da un carburante all’altro per percorrere 400 km con il gas naturale/biogas e 900 km a benzina. Salt ha l’obiettivo di usare il gas naturale/biogas per almeno l’80% dei chilometri percorsi. Con ciò sarà possibile ridurre le emissioni di CO2 fino al 40% rispetto a una flotta auto equivalente alimentata esclusivamente a benzina.

Il gas naturale/biogas è già disponibile in più di 140 stazioni di servizio svizzere. La miscela disponibile presso queste stazioni di servizio è composta in media per l’80% da gas naturale e per il 20% da biogas ricavato da rifiuti organici prodotti in Svizzera.

Per l’occasione, Salt ha stretto una cooperazione diretta con Gaznat SA, che metterà gratuitamente a disposizione il biogas per i primi 1000 km percorsi da ogni veicolo e rilascerà certificati di compensazione di emissioni di CO2, la cui analisi permetterà a Salt di investire in progetti ecologici più o meno prossimi.

André Räss, Product manager mobility Romandia di Gaznat SA, ha dichiarato: “Guidando auto a gas naturale/biogas, gli impiegati Salt viaggeranno comodamente senza dover cambiare troppo le loro abitudini. Grazie a questa scelta ogni nuovo utente potrà essere fiero di contribuire a migliorare la qualità dell’aria partecipando attivamente alla transizione energetica in Svizzera.

A.Schönenberger, CEO di Salt Mobile, ha affermato: “L’iniziativa conferma che ognuno di noi ha la responsabilità di migliorare l’ambiente in cui viviamo. Passando ad autovetture alimentate a gas naturale/biogas, intendiamo sottolineare inoltre lo spirito imprenditoriale di Salt. La nuova flotta auto ci permetterà di migliorare significativamente la nostra impronta ecologica e di risparmiare sul carburante, sulle tasse e sui costi di leasing.”

X