martedì, 7 Febbraio 2023
HomeVeicoliCoca-Cola, 30 Renault Trucks elettrici per le consegne locali

Coca-Cola, 30 Renault Trucks elettrici per le consegne locali

L’azienda di imbottigliamento belga investe nella sostenibilità a lungo termine e riduce del 75% all’anno le emissioni di CO2

Coca-Cola Europacific Partners (CCEP) effettuerà le consegne dell’ultimo miglio ai clienti in Belgio con 30 camion elettrici. I primi cinque veicoli iniziano a circolare oggi nell’area di Anversa. L’azienda produttrice di bevande sta elettrificando un quinto della flotta di veicoli pesanti, creando la più grande flotta di camion elettrici del Belgio , grazie a una partnership strutturale con Renault Trucks. Questa collaborazione consente inoltre all’azienda di risparmiare circa il 75% delle emissioni di CO2 ogni anno rispetto ai camion diesel.

“Stiamo affrontando una situazione complessa nei vari rami di attività e questo impone di adattarci rapidamente, ma abbiamo anche scelto con convinzione di continuare a investire a lungo termine. L’investimento in camion elettrici è un ulteriore passo avanti verso l’ambizione di Coca-Cola Europacific Partners di ridurre del 30% le emissioni di CO2 dell’intera catena del valore entro il 2030, per poi diventare neutrale dal punto di vista climatico entro il 2040”, afferma An Vermeulen, VP e Country Director di Coca-Cola Europacific Partners per Belgio e Lussemburgo.

I primi cinque Renault Trucks E-tech D e D Wide saranno in circolazione nella regione di Anversa a partire dal 1° dicembre ed altri camion si aggiungeranno nei prossimi mesi per gli altri stabilimenti di produzione e distribuzione di Gand e Chaudfontaine in Belgio. “La maggior parte delle nostre consegne sono locali, a supermercati e aziende vicine ai nostri stabilimenti, con percorsi che si aggirano in media sui 150 km al giorno”, spiega An Vermeulen. “Quindi siamo in grado di effettuare perfettamente la transizione verso i veicoli elettrici, con un investimento totale di circa 7 milioni di euro. In questo modo vogliamo continuare a organizzare le nostre attività a lungo termine e in modo sostenibile a livello locale in Belgio”.

Percorsi locali ottimizzati

Nella configurazione scelta da Coca-Cola, i camion elettrici di Renault Trucks possono coprire una distanza giornaliera di circa 200 km, che è più che sufficiente per effettuare il 40% circa degli attuali percorsi di consegna dagli stabilimenti di CCEP. Nello stabilimento è previsto un punto di ricarica per ogni camion in modo da ricaricare completamente le batterie durante la notte. Le colonnine di ricarica sono alimentate esclusivamente da energia verde al 100% generata sul posto.

Coca-Cola ha lavorato a stretto contatto con Renault Trucks per selezionare i camion più adatti e garantire condizioni di carico ottimali per questo specifico impiego locale: “Abbiamo analizzato a fondo i dati logistici di Coca-Cola e poi abbiamo fatto delle simulazioni realistiche dei percorsi ed effettuato test in condizioni reali, tenendo conto del consumo energetico ma anche del comfort e della sicurezza degli autisti”, afferma Siegfried Van Brabandt, Direttore Generale di Renault Trucks Belux. “I camion sono dotati anche di un sistema di telecamere a 360° per evitare gli angoli ciechi, di un altoparlante per avvisare pedoni e ciclisti e di una portiera in vetro per la visibilità ottimale sul lato passeggero”.

Per CCEP i 30 camion elettrici previsti per quest’anno sono solo il primo passo. “Continueremo a decarbonizzare la flotta fino al 2030, continuando a studiare gli sviluppi del mercato per definire il futuro dei nostri veicoli, tenendo conto di parametri quali le maggiori distanze da percorrere, l’autonomia dei veicoli e i carichi più pesanti”, spiega An Vermeulen.

Innovazione permanente

CCEP intende continuare a collaborare con Renault Trucks anche in futuro. “Siamo al fianco dei nostri clienti nella decarbonizzazione della loro flotta. Per raggiungere questo obiettivo, abbiamo sviluppato una soluzione su misura sia per i veicoli che per i servizi. Offriamo anche assistenza per garantire l’uso corretto dei camion elettrici e parallelamente continuiamo ad ampliare la nostra gamma elettrica: dal prossimo anno commercializzeremo un semirimorchio in grado di coprire una distanza molto più lunga con una sola ricarica”, afferma Siegfried Van Brabandt. “Inoltre, insieme al Gruppo Volvo, di cui facciamo parte, stiamo investendo nell’ampliamento delle infrastrutture di ricarica pubbliche in Europa attraverso partnership strategiche. Si prospetta quindi un decennio davvero entusiasmante per il nostro settore e siamo lieti di poter collaborare con partner come Coca-Cola”.

Investire nella riduzione della CO2 per un futuro sostenibile

Per Coca-Cola Europacific Partners la transizione verso il trasporto elettrico è un passo importante a livello locale per concretizzare l’ambizione della neutralità del carbonio. “Continuiamo a investire nei nostri obiettivi a lungo termine per ridurre le nostre emissioni di CO2. Siamo attivi su diversi fronti: stiamo riducendo il più possibile gli imballaggi, che rappresentano circa il 40% della nostra impronta ambientale; dall’anno scorso siamo passati al 100% di plastica riciclata per tutte le nostre bottiglie in Belgio , riducendo le emissioni del 70%; e il nostro sito di Chaudfontaine ha ottenuto la certificazione di neutralità del carbonio. Con tutte queste iniziative intendiamo continuare a crescere in modo sostenibile, insieme ai nostri partner e clienti. E stiamo dando il nostro contributo per raggiungere gli obiettivi del nostro piano d’azione per la sostenibilità”, conclude An Vermeulen, VP e Country Director di Coca-Cola Europacific Partners per Belgio e Lussemburgo.

 

A. Trapani
A. Trapanihttps://www.andreatrapani.com
Redattore e Responsabile Area Web Trasportare Oggi in Europa
X