venerdì, 1 Luglio 2022
HomeVeicoliActros Eco Master: new ecological family

Actros Eco Master: new ecological family

Calibrata potenza per consumi estremamente contenuti, soluzioni tecniche ed “aerodinamiche” per ottimizzare l'efficienza dei propulsori… ecco la “carta di credito” dei nuovi truck Mercedes Actros in versione ECO. 

La ricetta è semplice ed allo stesso tempo innovativa: analizzare attentamente le particolari esigenze della clientela professionale ed estrapolare gli equipaggiamenti e gli accessori più “utili” e richiesti dai professionisti del trasporto pesante. Da questa “ricetta” base nascono i nuovi trattori Actros Eco che completano le numerose configurazioni disponibili, arricchiscono ulteriormente l’offerta nel segmento e rinnovano la tradizione della casa della stella nel realizzare veicoli in grado di ottemperare le esigenze dei professionisti del trasporto. Il target principale è il contenimento dei consumi di carburante, grazie all'adozione di propulsori brillanti, ma “calibrati” e soluzioni tecniche per diminuire significativamente l'attrito dell'aria delle cabine dei Mercedes Actros.

Consumi da record
Senza citare il risultato del famoso record (in tema di consumi) realizzato sul circuito di collaudo di Nardò (19.44 l/100 km), archiviato da un Mercedes Actros, tantè che gli osservatori del “Guinness World Records” hanno ritenuto corretto inserirlo nella categoria “The most fuel efficient 40 ton Truck“, crediamo sia piuttosto chiaro come un mezzo pesante adeguatamente “configurato” tecnicamente ed areodinamicamente possa raggiungere eccezionali “performance” (consumo di circa cinque chilometri/litro) in condizioni, ovviamente, particolarmente controllate (di circuito  e di traffico). Anche il nuovo Mercedes Actros Eco possiede un'aerodinamica efficiente oltre ad una pompa acqua del sistema di raffreddamento surdimensionata. Il nuovo truck è equipaggiato con un rivestimento aerodinamico dei montanti che ottimizza il flusso d’aria nella zona della cabina di guida ed il raffreddamento del motore potenziato, grazie all’utilizzo dello stesso radiatore (e della pompa acqua) utilizzati nelle motorizzazioni V8. L'intervento è stato adottato non solo sulle versioni Eco Master ed Eco Master +, ma su tutti i veicoli Actros linea con motorizzazione da 440 CV. Ciò aumenta l'efficienza del propulsore, grazie a minori interventi della pompa acqua in virtù appunto di un sistema di raffreddamento surdimensionato. Anche la giusta regolazione dei deflettori sulla cabina può influire positivamente sui consumi in misura di circa il 4 per cento, mentre il costo supplementare di questi accessori supplementari si può ammortizzare molto velocemente. Il professionista oggi può, quindi, scegliere fra un'efficiente famiglia di trattori Actros denominata “Eco” caratterizzata da una configurazione ottimizzata per ridurre consumi ed emissioni.

La versione testata
Giusto sottolineare che la nuova famiglia Actros Eco si distingue per un'offerta di accessori (di serie) che, presi singolarmente e sommati, verrebbero a costare sicuramente molto di più (un prezzo mediamente superiore del 20 per cento). In particolare la versione che potete ammirare nelle immagini catturate nel test drive di questo mese (Actros Eco LS Master+) si distingue per l’adozione del pacchetto Economy che comprende la predisposizione per il FleetBoard, l’interfaccia di comunicazione KOM, il Voith retarder ed i fusibili automatici, mentre la cabina adottata sui entrambi i trattori Actros Eco Power ed Eco Master + è la HighSpace, maggiormente profilata aerodinamicamente e dotata di spoiler superiore regolabile con deflettori laterali. Il propulsore oggetto della nostra prova è un “onestissimo” dodici litri, sei cilindri da 440 cavalli (Euro 5 con AdBlue) con 2.100 Nm di coppia, più che sufficiente per lunghe percorrenze con percorsi non troppo inpegnativi. A bordo il comfort della cabina è rimasto inalterato rispetto alla versione Actros conosciutissima dagli affezionati della stella. I comandi sul cockpit sono disposti razionalmente e sono molti i vani in grado di “fagocitare” documenti di viaggio ed oggetti utili alla professione. Come già scritto, la principale innovazione della nuova famiglia dei trattori Actros Eco Master ed Eco Master + consiste nel fatto di essere dotati di pompa dell'acqua (surdimensionata) ad accoppiamento magnetico che regola la portata in funzione della temperatura del liquido di raffreddamento, del regime e del carico del motore. Il raffreddamento del propulsore, in tal modo, viene adeguato al reale fabbisogno, assicurando anche un minor consumo di carburante, grazie al ridotto regime della pompa dell'acqua in condizioni di carico parziale. 

Luca Barassi
Luca Barassi
Direttore editoriale e responsabile.
X